TOSCANA – IL PRESIDENTE CASSINA: “UN ANNO SUPER E UN SOGNO PER GLI UNDER14”

  1. Home
  2. La Voce delle Regioni
  3. TOSCANA – IL PRESIDENTE CASSINA: “UN ANNO SUPER E UN SOGNO PER GLI UNDER14”

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

TOSCANA – IL PRESIDENTE CASSINA: “UN ANNO SUPER E UN SOGNO PER GLI UNDER14”

FIRENZE –Vincere è difficile e confermarsi lo è ancora di più. Dunque, mi accontenterei di ripetere, nel 2019, gli ottimi risultati conseguiti nel 2018. Ma mi spingo oltre: il sogno sarebbe arrivare in vetta alle classifiche per Regioni del Gran Premio Giovanissimi di Riccione, scalzando il Lazio del mio amico e collega Claudio Fontana”. Lancia la sfida con il sorriso, ma pure con tanta determinazione, il presidente del Comitato regionale FederScherma Toscana, Domenico Cassina. Il suo primo anno di presidenza si chiude con un bilancio importante e con tanti altri progetti da portare avanti, cominciando dall’attività di base e finendo con gli atleti di interesse olimpico che il territorio esprime.

Sono tantissimi i ragazzi toscani che si sono fatti onore nell’ultimo anno sulle pedane di tutto il mondo. Senza far torto a nessuno, mi piace fare quattro nomi su tutti: la fiorettista Alice Volpi, che si è confermata tra le più forti in campo assoluto e punto fermo del “dream team” azzurro, lo spadista Gabriele Cimini, rivelazione della stagione internazionale, il giovane e talentuoso Filippo Macchi che ha conquistato il diritto a rappresentare l’Italia anche ai Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires e Martino Seravalli, grande protagonista nel settore paralimpico. Non dimentico, poi, i cinque campioni italiani nelle categorie under14, né i successi nella Coppa Italia a squadre di Fides Livorno e Club Scherma Pisa Antonio Di Ciolo. Dulcis in fundo, è arrivato il Collare d’Oro per la Raggetti Firenze, la massima onorificenza del Coni per una società sportiva italiana, un traguardo storico del quale mi complimento con il presidente Ferdinando Cigna e con tutto il suo team di lavoro”, ricorda il presidente Cassina riavvolgendo il nastro degli ultimi mesi.

La “Festa regionale della scherma” è l’occasione per premiare i protagonisti del 2018, in particolare i più piccoli, e i loro maestri. In proposito, precisa il numero uno del Comitato regionale FederScherma Toscana, “per quanto riguarda la classe magistrale il riconoscimento non è più di un singolo ma dello staff, perché la volontà è riconoscere la validità di un metodo di lavoro”.

Alle porte un 2019 denso d’impegni e non meno di aspettative. “Continuiamo a rappresentare un serbatoio importante per le Nazionali azzurre, dall’under17 agli Assoluti, ma guardiamo in particolare ai più piccoli che stanno muovendo i primi passi nel nostro sport, grazie allo straordinario impegno delle società. È soprattutto a loro – conclude Cassina – che è rivolto tutto il nostro impegno”.

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI