SICILIA – IL BILANCIO DEL PRESIDENTE MANZONI SUL GPG E SUI CAMPIONATI ITALIANI CADETTI E GIOVANI

  1. Home
  2. La Voce delle Regioni
  3. SICILIA – IL BILANCIO DEL PRESIDENTE MANZONI SUL GPG E SUI CAMPIONATI ITALIANI CADETTI E GIOVANI

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

SICILIA – IL BILANCIO DEL PRESIDENTE MANZONI SUL GPG E SUI CAMPIONATI ITALIANI CADETTI E GIOVANI

Il ricambio generazionale procede al meglio, la Sicilia scopre ancora nuovi talenti e il Presidente del Comitato Regionale siciliano della Fis Sebastiano Manzoni si dice soddisfatto.

A Riccione per il 56° Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” Kinder +sport 2019, gli atleti siciliani hanno portato a casa un titolo italiano e tre medaglie di bronzo. A salire sul gradino più alto del podio è stato il siracusano Fernando Scalora che si è laureato Campione Italiano nella categoria Ragazzi fioretto. Le medaglie di bronzo sono state conquistate da Salvatore Sciuto (Acc. Greco Caltagirone) nei Maschietti spada, Andrea Guardalà (Mazara Scherma) negli Allievi Sciabola e Francesco Spampinato (Modica) negli allievi fioretto, quest’ultimo premiamo anche come vincitore del Gran Prix Kinder +Sport.

Nove sono stati gli atleti che si sono fermati ad un passo dalla medaglia. Per il fioretto Salvo Rossitto (Siracusa) conclude la gara al 5° posto negli Allievi, mentre nei Ragazzi Emanuele Santoro (Modica) si ferma al 7° posto così come Giordano Tirella nei Giovanissimi. Nella sciabola 6° posto per Martina Scaletta (Mazara Scherma) nelle Ragazze e Salvatore Liberato (Circ. Schermistico Mazarese) nei Maschietti. Per la spada 6° posto per Fabiano Castro (Scherma Jonica) nei Giovanissimi e Aurora Scuderi (Methodos) nelle Giovanissime, nei Maschietti 7° posto per Giovanni Sinatra (Cus Catania) e 8° posto per Massimo Catalano (Catania Scherma). 

“Il dato che traiamo dalle recenti manifestazioni di Riccione e Lecce – ha commentato Manzoni – è confortante, il movimento siciliano continua a sfornare nuovi talenti sui quali poter puntare negli anni a venire. Il successo del siracusano Fernando Scalora che si è laureato a Riccione Campione Italiano nella categoria Ragazzi fioretto è solo la punta dell’iceberg. Infatti le tre medaglie di bronzo e i tanti piazzamenti conquistati dai nostri atleti al GPG ci danno la conferma della bontà della nostra attività”.

A Lecce per i Campionati Italiani under 17 e under 20 di fioretto, spada e sciabola, tre sono stati i siciliani che hanno raggiunto il podio. Hanno conquistato la medaglia di bronzo Carolyn Frenna (Discobolo Sciacca) nelle Cadette sciabola, Carmelo Fallica (CS Siracusa) nei Giovani fioretto e Diletta Andaloro (CS Schermistico Mazarese) nelle Giovani sciabola. Podio sfiorato per altri 3 atleti siciliani, il catanese Gianpaolo Buzzacchino si ferma al 5° posto nei Giovani spada e le atlete Agata Alberta Grasso e Giordana Gallina della Methodos Catania rispettivamente al 5° e al 7° posto nelle Giovani spada.

“Soddisfazioni sono arrivate anche dai Campionati Italiani Cadetti e Giovani di Lecce manifestazione nella quale gli atleti siciliani si sono distinti con tre podi e altrettanti piazzamenti che hanno condotto atleti isolani ad un passo dal podio. Questo ci consente di credere che il futuro sia ormai tracciato, e che dopo la generazione di fenomeni dei vari Garozzo, Pizzo, Fiamingo, Fichera, Avola e Gulotta, il nostro movimento è pronto per proseguire la tradizione”.

A giorni a Palermo avranno inizio i Campionati Italiani Assoluti e Paralimpici e il Presidente Manzoni, ha fatto cenno anche agli atleti che si apprestano a gareggiare nella cometizione palermitana. “Faccio un grandissimo in bocca al lupo ai 16 siciliani che prenderanno parte alla competizione palermitana, – ha detto – oltre ai big gli occhi saranno puntati sui più giovani che hanno già fatto vedere grandi cose, mi riferisco a Gianpaolo Buzzacchino, Sergio Manzoni e Federico Pistorio”.  

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI