SICILIA – DANIELA SPINA, UNA SICILIANA (UNICA ITALIANA) NELLA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE PARALIMPICA

  1. Home
  2. La Voce delle Regioni
  3. SICILIA – DANIELA SPINA, UNA SICILIANA (UNICA ITALIANA) NELLA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE PARALIMPICA

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

SICILIA – DANIELA SPINA, UNA SICILIANA (UNICA ITALIANA) NELLA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE PARALIMPICA

ROMA – Quando l’Italia doveva candidare il proprio rappresentante all’interno dell’IWAS, International Wheelchair and Amputee Sports Federation, il presidente della Federazione Italiana Scherma Giorgio Scarso ha pensato a lei per “competenza e sensibilità”. Una scelta sostenuta dal neo presidente federale Paolo Azzi.

Daniela Spina, siciliana, ex nazionale di spada, assegnista di ricerca all’Università di Catania e mamma di 3 figli, è l’unica italiana all’interno del comitato internazionale. La siciliana si è raccontata nei giorni in cui a Tokyo si stanno svolgendo le Paralimpiadi 2021.

“Un onore far parte di una Federazione così prestigiosa – dichiara l’ex schermitrice, oggi anche presidente della società schermistica Catania Fencing –. Con i membri del comitato ci colleghiamo online ogni 15 giorni circa. Ci sono tante idee in campo per promuovere la scherma in carrozzina e renderla accessibile a un numero crescente di bambini e ragazzi disabili. È un ambiente in cui sono entrata in punta di piedi. Ho ancora molto da conoscere e da imparare. In questi mesi ho avuto l’opportunità di entrare in contatto con atlete e donne straordinarie, in quanto nello specifico mi occupo della commissione parità di genere. Sono ragazze dalla forza e dall’entusiasmo contagiosi e per me rappresentano un preziosissimo contributo per far crescere il movimento. Conosco i commissari tecnici delle tre armi (spada, fioretto e sciabola, ndr) da quando ero atleta. Ho fiducia massima nel settore e nella scuola di scherma italiana. Purtroppo la pandemia Covid-19 non ha permesso ancora di assistere alle competizioni e di seguire gli atleti in pedana. Ma il mio cuore in questi giorni è a Tokyo a tifare tutti gli azzurri e a seguire i sogni di questi ragazzi eccezionali”.

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI