SI E’ SVOLTO A ROMA IL CONGRESSO FIE 2014 – IL SOTTOSEGRETARIO GRAZIANO DEL RIO: “LA SCHERMA E’ CULLA DEI VALORI DELLO SPORT”

  1. Home
  2. Top News
  3. SI E’ SVOLTO A ROMA IL CONGRESSO FIE 2014 – IL SOTTOSEGRETARIO GRAZIANO DEL RIO: “LA SCHERMA E’ CULLA DEI VALORI DELLO SPORT”

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

SI E’ SVOLTO A ROMA IL CONGRESSO FIE 2014 – IL SOTTOSEGRETARIO GRAZIANO DEL RIO: “LA SCHERMA E’ CULLA DEI VALORI DELLO SPORT”

congresso fie roma 2014ROMA – Il mondo della scherma internazionale si è incontrata a Roma. Si sono svolti infatti, presso lo Sheraton Hotel di Roma, i lavori del Congresso della Federazione Internazionale di Scherma.

I delegati di 134 Paesi si sono riuniti per affrontare diversi punti programmatici per la scherma mondiale, ad iniziare dall’assegnazione delle prossime competizioni internazionali, ma anche l’approvazione degli strumenti finanziari, il calendario gare dei Campionati del Mondo Assoluti 2015, oltre ad alcuni progetti tra cui il “Fencing Whites” volto a rivedere gli obblighi relativi all’abbigliamento sportivo, ed il “Fencing Fitness” avanzato dalla spadista pluricampionessa francese, Laure Flessel Colovic.

L’apertura dei lavori ha visto il saluto di benvenuto, da parte dell’Italia, del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Del Rio, e del membro CIO, Mario Pescante.
“A nome del governo italiano – ha detto Del Rio – sono onorato di poter accogliere la scherma mondiale. La scherma rappresenta per l’Italia un’eccellenza e dobbiamo dare atto al lavoro che sta portando avanti il Presidente Giorgio Scarso e tutta la Federazioni e gli atleti. E’ un periodo d’oro per la scherma italiana, perché questa gestione sta dando un grande impulso e grande prestigio. Siamo onorati di considerare Roma, per qualche giorno, la capitale della scherma olimpica e paralimpica, che attesa l’interesse verso questa disciplina che è la culla dei valori dello sport. La scherma non è stata toccata dalla slealtà che contamina lo sport e diventa un esempio. Grazie per il vostro dialogo volto all’amicizia tra i Paesi del Mondo e grazie anche ai vostri atleti campioni dentro e fuori dalla pedana. Come Governo Italiano stiamo investendo perché crediamo nella forza educativa dello sport e sul suo ruolo sociale. Sono sicuro che con la collaborazione di tutte le federazioni, a partire da quella della scherma, l’Italia saprà valorizzare l’aspetto educativo dello sport, molto più di quanto fatto fino ad ora”.

Mario Pescante, uno dei tre membri italiani in seno al Comitato Olimpico Internazionale, ha portato il saluto da parte del Presidente del CIO, Thomas Bach. “Lui è uno di voi – ha scherzato in apertura – e come si dice in Italia: “il primo amore non si dimentica mai” e Bach è molto innamorato della scherma. Questo è uno sport che ha la combattività nel suo DNA e, grazie al Presidente mondiale Alisher Usmanov ed al suo Vice, Giorgio Scarso, non mancherà di certo di affrontare a viso aperto i problemi e di difendere le prerogative di questo sport. Il 6 e 7 dicembre saremo a Montecarlo per discutere del futuro dei Giochi Olimpici, speriamo possano giungere buone notizie”.

 “Siamo grati al mio amico Giorgio Scarso ed alla Federazione Italiana Scherma per aver organizzato qui a Roma questo Congresso della Federazione Internazionale – ha detto in apertura dei lavori il Presidente FIE, Alisher Usmanov -. In questi anni la scherma ha fatto grandi passi avanti. Abbiamo lavorato molto per promuovere questa disciplina, stringendo accordi di collaborazione con EuroSport ed Euronews, ma sopratutto per porci agli occhi del CIO come una disciplina capace di offrirsi al pubblico mediatico nel miglior modo. Dobbiamo ancora lavorare tanto ma c’è da parte di tutti la voglia di fare. Bisogna fare un ulteriore sfrorzo nell’ambito comunicativo e marketing, per non essere ostaggio di un unico sponsor, ma poter avere risorse utili a portare la scherma sempre più in alto”.

A prendere la parola, prima dell’avvio dei lavori, è stato anche il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso. “Oggi è una bella giornata per la scherma – ha detto Scarso -. Qui non vi sono federazioni piccole e grandi: qui oggi c’è la scherma, disciplina portatrice di ideali, fair play e di grandi valori. Dobbiamo averne piena consapevolezza ed esserne ambasciatori orgogliosi nei nostri Paesi. I valori fondanti della scherma sono quelli che costituiscono le fondamenta dello sport. Il nostro impegno – ha proseguito ancora Scarso – dovrà essere quello di continuare su questa strada, puntando a diffondere la scherma senza che questa perda i suoi valori. Questi infatti rappresentano il nostro biglietto da visita ed il nostro sponsor più grande. I soldi sono il mezzo e non il fine. La testimonianza è questo Congresso promosso ed organizzato grazie agli sponsor privati, in particolare Fondazione Roma e CONAD. E’ grazie alla voglia di investire sulla scherma che abbiamo potuto accogliervi a Roma. Il mio augurio – ha concluso tra gli applausi – è che la scherma possa continuare a rappresentare uno straordinario veicolo di promozione territoriale, commerciale e soprattutto dei veri valori dello sport.“.

Il Congresso nel corso dei lavori, ha assegnato l’organizzazione di alcune importanti competizioni internazionali. I Campionati del Mondo 2016 di sciabola maschile a squadre e fioretto femminile a squadre si svolgeranno a Rio De Janeiro e saranno validi come test event in vista dei Giochi Olimpici. I Campionati del Mondo Assoluti 2017 invece sono stati assegnati a Lipsia, in Germania, mentre i Campionati del Mondo Cadetti e Giovani si svolgeranno nel 2015 a Tashkent, in Uzbekistan, e nel 2016 a Bourges. Sono state assegnate anche le organizzazioni dei Campionati del Mondo Master che nel 2015 si svolgeranno a Limoge, in Francia, nel 2016 a Stralsund in Germania e, l’anno successivo, a Maribor, in Slovenia.

 

 {module Live}

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI