MONDIALI KAZAN2014 – SI CHIUDE CON IL BRONZO NELLA PROVA A SQUADRE DI SPADA FEMMINILE – SPADISTI SCONFITTI AI QUARTI

  1. Home
  2. Top News
  3. MONDIALI KAZAN2014 – SI CHIUDE CON IL BRONZO NELLA PROVA A SQUADRE DI SPADA FEMMINILE – SPADISTI SCONFITTI AI QUARTI

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

MONDIALI KAZAN2014 – SI CHIUDE CON IL BRONZO NELLA PROVA A SQUADRE DI SPADA FEMMINILE – SPADISTI SCONFITTI AI QUARTI

Spada femminile squadra Kazan PODIOKAZAN2014 – L’Italia di spada femminile conquista la medaglia di bronzo. E’ questo il sorriso che regala l’ultima giornata di gara ai Campionati del Mondo Kazan2014. 
La formazione azzurra composta dalla campionessa del Mondo, Rossella Fiamingo, oltre che dalla campionessa europea Bianca Del Carretto, Mara Navarria e Francesca Quondamcarlo, sale sul terzo gradino del podio superando col punteggio di 45-37 l’Ungheria della numero 1 del ranking mondiale, Emese Szasz, nella finale che vale l’ottava medaglia della spedizione italiana.

La finale per il bronzo non vede l’Italia partire nel migliore dei modi. Le ungheresi amministrano il vantaggio iniziale sino a metà match. Da lì in poi Bianca Del Carretto suona la carica, iniziando una lenta rimonta, portata avanti anche da Mara Navarria e che permette a Rossella Fiamingo di salire in pedana sul punteggio di 31-30 in favore delle magiare. Il passivo di una stoccata, il mal di schiena manifestatosi nel parziale precedente con una fitta, che ha indotto lo staff medico a somministrare un antidolorifico, ed avere di fronte la vincitrice della Coppa del Mondo di specialità per la stagione 2013-2014, non hanno spaventato l’azzurra che in meno di due minuti e mezzo segna un parziale di 15-6 che ammutolisce le avversarie e scatena la festa azzurra per la medaglia che corona il Mondiale non solo della 23enne siciliana, ma di tutta la spada italiana.
L’unico rimpianto è rappresentato dalla sconfitta subìta in semifinale dall’Estonia per 42-32. In precedenza le azzurre del CT Sandro Cuomo, dopo aver esordito ieri vincendo l’assalto del tabellone dei 32 contro l’Argentina col punteggio di 45-28, avevano sconfitto l’Ucraina col punteggio di 45-36 e, ai quarti, la quotata Romania per 41-32, grazie, ancora una volta, all’iridata chenell’ultimo parziale aveva fatto segnare un 16-8 alla plurititolata Ana Branza.

Si è fermata invece ai quarti l’Italia di spada maschile. Il quartetto azzurro composto dal bronzo individuale Enrico Garozzo e da Paolo Pizzo, Marco Fichera e Lorenzo Bruttini, che ieri aveva vinto per 45-38 contro l’Uzbekistan, ha superato dapprima col punteggio di 45-33 la Repubblica Ceca, per poi fermarsi ai quarti contro la Francia del campione del Mondo Ulrich Robeiri per 45-36.
A seguire, nel tabellone dei piazzamenti, gli azzurri hanno vinto per 45-41 contro la Danimarca, per poi uscire sconfitti col punteggio di 28-26 contro l’Ucraina, concludendo quindi al sesto posto in classifica generale.

CAMPIONATI DEL MONDO 2014 – SPADA FEMMINILE – PROVA A SQUADRE – Kazan, 21-22 Luglio 2014
Finale
Russia b. Estonia 40-29

Finale 3°-4° posto
ITALIA b. Ungheria 45-37

Semifinali
Russia b. Ungheria 41-32
Estonia b. ITALIA 42-32 

Quarti
Russia b. Corea del Sud 30-29
Ungheria b. Usa 45-31
ITALIA b. Romania 41-32
Estonia b. Cina 31-30

Tabellone dei 16
ITALIA b. Ucraina 45-36

Tabellone dei 32
ITALIA b. Argentina 45-28

Classifica (29): 1. Russia, 2. Estonia, 3. ITALIA, 4. Ungheria, 5. Romania, 6. Usa, 7. Corea del Sud, 8. Cina.

CAMPIONATI DEL MONDO 2014 – SPADA MASCHILE – PROVA A SQUADRE – Kazan, 21-22 Luglio 2014
Finale
Francia b. Corea 45-39

Finale 3°-4° posto
Svizzera b. Russia 23-21

Quarti
Svizzera b. Danimarca 45-37
Francia b. ITALIA 45-36
Corea b. Ucraina 45-31
Russia b. Ungheria 45-41

Tabellone dei 16
ITALIA b. Repubblica Ceca 45-33

Tabellone dei 32
ITALIA b. Uzbekistan 45-38

TABELLONE PIAZZAMENTI
Finale 5°-6° posto
Ucraina b. ITALIA 28-26
Tabellone 5°-8° posto
ITALIA b. Danimarca 45-41
Ucraina b. Ungheria 44-43

Classifica: 1. Francia, 2. Corea del Sud, 3. Svizzera, 4. Russia, 5. Ucraina, 6. ITALIA, 7. Danimarca, 8. Ungheria

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI