MONDIALI KAZAN2014 – LE PAROLE DEI COMMISSARI TECNICI ALLA VIGILIA DELLA RASSEGNA IRIDATA

  1. Home
  2. Top News
  3. MONDIALI KAZAN2014 – LE PAROLE DEI COMMISSARI TECNICI ALLA VIGILIA DELLA RASSEGNA IRIDATA

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

MONDIALI KAZAN2014 – LE PAROLE DEI COMMISSARI TECNICI ALLA VIGILIA DELLA RASSEGNA IRIDATA

kazan2014 1KAZAN2014 – “Serenità”, “consapevolezza” e “lavoro”. Sono queste le parole che ricorrono nelle dichiarazioni dei tre Commissari tecnici alla vigilia dei Campionati del Mondo Kazan2014. Andrea Cipressa, Sandro Cuomo e Giovanni Sirovich hanno la responsabilità di guidare sei Nazionali che pronte a rappresentare l’Italia sulle pedane russe, a partire da domani e sino a giorno 23.

“Arriviamo a quest’importantissimo appuntamento – dice Andrea Cipressa, Commissario tecnico della Nazionale di fioretto – con la consapevolezza d’aver svolto un lavoro proficuo e di essere quindi nella migliore condizione per affrontare la competizione iridata. Tutto il gruppo è pronto, intendendo con questo non solo gli atleti ma l’intero staff. Sono convinto infatti – prosegue ancora Cipressa – che le prestazioni siano il frutto di un lavoro sinergico e coordinato. Alla luce di tutto ciò, ci approcciamo ai Campionati del Mondo in terra russa, con la dovuta attenzione e concentrazione, ma anche con la serenità che nasce dalla convinzione d’aver lavorato bene e di poter contare su un gruppo che si è posto degli obiettivi e lavora, insieme, per raggiungerli”.

Il fioretto azzurro sarà in gara mercoledi 16 con il turno preliminare che vedrà impegnato solo Giorgio Avola, poi sabato 19 con le prove individuali e martedi 22 con le gare a squadre.
Oltre ad Avola, i fiorettisti in gara per l’ Italia saranno Andrea Baldini, Andrea Cassarà e Valerio Aspromonte, reduce dalla medaglia di bronzo conquistata lo scorso anno a Budapest.
Il quartetto femminile, invece, conta sulla campionessa del Mondo uscente, Arianna Errigo, sull’olimpionica di Londra2012, Elisa Di Francisca, su Valentina Vezzali tornata ai vertici della classifica mondiale, e sulla debuttante Martina Batini, medaglia d’argento poche settimane fa agli Europei di Strasburgo.

Proprio dalla rassegna iridata all’ombra del Parlamento Europeo, sono giunte delle ottime indicazioni circa lo stato di salute della spada azzurra, con la vittoria del titolo continentale per Bianca Del Carretto, poi bronzo a squadre assieme a Rossella Fiamingo, Francesca Quondamcarlo e Mara Navarria, e l’argento individuale di Paolo Pizzo.
“I Campionati Europei ed i risultati che sono giunti hanno consolidato in noi la consapevolezza del valore dell’intero gruppo – ammette il CT della Nazionale di spada, Sandro Cuomo. Andiamo in Russia quindi sapendo di non essere inferiori e di poter giocarci le nostre chanches. Servirà però molta umiltà. Bisognerà infatti rimanere coi piedi ben ancorati a terra, per poter affrontare nel migliore dei modi ogni assalto. Abbiamo visto infatti – prosegue Cuomo – come la distanza tra un successo ed una sconfitta sia una “questione di attimi”. Dovremo essere molto bravi a gestire questi “attimi”. E’ questo il nostro obiettivo principale!”. 

Le prove di spada inizieranno mercoledi 17 con la fase di qualificazione che vedrà in pedana l’iridato 2011 Paolo Pizzo, i debuttanti Marco Fichera e Lorenzo Bruttini e, nella gara femminile, Bianca Del Carretto e Francesca Quondamcarlo. Enrico Garozzo, Rossella Fiamingo e Mara Navarria invece saranno di scena domenica 20 nelle rispettive prove individuali dove sono stati già ammessi di diritto al tabellone principale. Mercoledi 23, infine, saranno le gare a squadre di spada a concludere la rassegna iridata.

A dare invece il via ai Mondiali di Kazan2014 saranno invece le prove di sciabola. Domattina, infatti, inizierà la fase di qualificazione delle gare individuali. A salire per prime in pedana saranno le due sciabolatrici, Rossella Gregorio ed Ilaria Bianco, mentre per vedere in gara Irene Vecchi, Rossella Gregorio ed i quattro azzurri Diego Occhiuzzi, Aldo Montano, Enrico Berrè e Luigi Samele, bisognerà attendere la giornata di giovedi 17, interamente dedicata alle gare individuali. Lunedi 21 poi, gli azzurri torneranno in gara per affrontare le prove a squadre. 
“Abbiamo affrontato la preparazione ai Mondiali – spiega il Commissario tecnico della Nazionale di sciabola, Giovanni Sirovich – con il chiaro obiettivo di rigenerarci dopo l’intensa stagione di Coppa del Mondo e soprattutto dopo i Campionati Europei. Alla luce di quanto visto, abbiamo raggiunto lo scopo prefissatoci. Arriviamo a Kazan con la serenità di chi sa di avere lavorato bene, pronti a dare il massimo in pedana  e con la voglia di esprimere al meglio il nostro potenziale. Possiamo ben figurare – ammette ancora Sirovich – ma questo non può e non deve rappresentare un macigno, anzi deve liberarci da eventuali paure e permetterci di affrontare le gare con maggiore serenità”.

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI