LA FIS ALLA “BIT DI MILANO 2024” – PRESENTATA LA DOPPIA SFIDA DI GENOVA TRA SCHERMA E TURISMO: I TRICOLORI GIOVANILI DI QUEST’ANNO COME “TEST EVENT” PER GLI EUROPEI 2025

  1. Home
  2. Top News
  3. LA FIS ALLA “BIT DI MILANO 2024” – PRESENTATA LA DOPPIA SFIDA DI GENOVA TRA SCHERMA E TURISMO: I TRICOLORI GIOVANILI DI QUEST’ANNO COME “TEST EVENT” PER GLI EUROPEI 2025

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

LA FIS ALLA “BIT DI MILANO 2024” – PRESENTATA LA DOPPIA SFIDA DI GENOVA TRA SCHERMA E TURISMO: I TRICOLORI GIOVANILI DI QUEST’ANNO COME “TEST EVENT” PER GLI EUROPEI 2025

MILANO – È stata la città di Genova ad aprire la tre giorni della Federazione Italiana Scherma alla Borsa Internazionale del Turismo 2024 cominciata oggi a Milano. Nei saloni della BIT, infatti, è stato presentato un doppio appuntamento che nel giro di un anno farà del capoluogo ligure un punto di riferimento del movimento schermistico prima nazionale e poi continentale: dal 24 al 26 maggio prossimi, infatti, Genova ospiterà i Campionati Italiani Cadetti e Giovani, che fungeranno anche da Test Event per gli Europei Assoluti 2025, prima grande kermesse internazionale per i Senior del nuovo Quadriennio Olimpico dopo i Giochi di Parigi.

Le due manifestazioni sono calendarizzate nell’ambito dei programmi di “Genova 2024 Capitale Europea dello Sport” e “Liguria 2025 Regione Europea dello Sport”. Il primo step sarà presso il padiglione Jean Nouvel con i Tricolori Under 17 e Under 20, rassegna da 650 atleti, con relativi accompagnatori, con un indotto importante e funzione di prova ufficiale per gli Europei Assoluti in programma a giugno 2025. Genova sarà in quel caso il trampolino di lancio verso il nuovo quadriennio olimpico in direzione Los Angeles 2028. Si contenderanno i 12 titoli continentali circa 450 atleti appartenenti a 40 Paesi. Non solo agonismo: il Comitato Organizzatore sta già operando in direzione del coinvolgimento del mondo della Scuola, con l’ideazione di concorsi d’idee e sono in fase di studio anche pacchetti turistici per abbinare alla manifestazione sportiva la visita delle eccellenze culturali e gastronomiche della città.

La scherma ligure è pronta ad affrontare le sfide importanti di questo biennio dando seguito a un progetto nato nel dicembre 2021, con il riconoscimento per Genova di City Partner della Federscherma, la presentazione ufficiale della candidatura europea e l’assegnazione avvenuta nel giugno 2022 durante il congresso della Confederazione Europea di Antalya, in Turchia. Affiatamento, passione e forza di volontà: sono le qualità del Comitato Organizzatore, presieduto dall’imprenditore Giuseppe Costa e composto dai rappresentanti delle società schermistiche locali.

Il Presidente federale Paolo Azzi, da La Nucia – in Spagna – dove è al seguito della spedizione azzurrina ai Campionati del Mediterraneo Under 15 e Under 17, ha sottolineato: “Genova è simbolo di tradizione e certezza per la scherma italiana, una straordinaria vetrina per il nostro Paese e il nostro movimento a livello internazionale. I Campionati Italiani Cadetti e Giovani del prossimo maggio saranno un test event importante in vista di un grande Europeo, in cui sono certo che confermeremo a livello continentale la vocazione organizzativa che da sempre fa dell’Italia una delle mete più apprezzate”.

Per la FIS, in sala, ha introdotto l’evento il Consigliere federale Alberto Ancarani: “La sfida di Genova parte da lontano e rappresenta per noi una garanzia di esperienza, efficienza e splendida ospitalità, di cui potranno godere prima i nostri Under 17 e Under 20, con le loro famiglie, per i Tricolori giovanili 2024, e poi tutta la scherma continentale nell’Europeo del 2025. Riporteremo questa kermesse internazionale così prestigiosa in Italia dopo 13 anni e siamo convinti che sarà un giusto mix tra l’altissimo livello sportivo e l’abbraccio del territorio a tutta la comunità schermistica d’Europa. Le sinergie in atto, il coinvolgimento di così tante componenti, operative ed entusiaste, faranno di questo Europeo un evento di cui essere orgogliosi e soprattutto lasceranno qualcosa d’importante al territorio. Il senso della nostra presenza alla BIT è proprio questo: esaltare lo scambio virtuoso tra la scherma e le città che la ospitano”.

Così Simona Ferro, Assessore regionale allo Sport: “Il mondo della scherma, da sempre fiore all’occhiello del nostro movimento sportivo ai Giochi Olimpici e non solo, sarà uno straordinario alleato di Genova e della Liguria per i prossimi due anni. Il cronoprogramma delle iniziative di Federscherma sul nostro territorio si sposa alla perfezione con quella continuità che le amministrazioni del territorio sono riuscite a garantire con “Genova 2024 Capitale Europea dello Sport” e “Liguria 2025 Regione Europea dello Sport”. I Tricolori e gli Europei porteranno in terra ligure più di 1.000 atleti: sono eventi di assoluta rilevanza che vanno al di là del grande valore sportivo, viste le importanti ricadute turistiche che porteranno nella nostra Regione”.

Non c’è cornice migliore che quella offerta dalla BIT per presentare questi due appuntamenti che vedranno la nostra città al centro della scena schermistica italiana ed internazionale – ha detto l’assessore allo Sport, agli Impianti sportivi e al Turismo, Alessandra Bianchi –. I Campionati Italiani Cadetti e Giovani, che si inseriscono nel palinsesto di Genova 2024 Capitale Europea dello Sport e che vedranno scendere in pedana le giovani promesse tricolori, saranno un gustoso antipasto degli Europei Assoluti dell’anno successivo. Genova è pronta ad accogliere atleti, allenatori, dirigenti ma anche familiari ed appassionati che potranno scoprire la città e tutto ciò che ha da offrire anche grazie all’instancabile lavoro del Comitato Organizzatore che con grande competenza, professionalità e passione ha curato ogni singolo dettaglio inerente queste due importanti manifestazioni”.

È dal 2021 che un gruppo di appassionati dirigenti liguri sta operando per coronare il sogno di organizzare gli Europei Assoluti – ha ricordato il presidente del Comitato Regionale Federscherma Liguria, Giovanni Falcini –. Il primo passo è stato rappresentato dalla costituzione di un Comitato Promotore, presieduto da Alessandro Garrone, che ha raggiunto l’obiettivo dell’assegnazione dell’evento grazie a un dettagliato dossier di candidatura condiviso dalla Federazione nazionale, di cui Genova è city partner, e apprezzato dalla Confederazione Europea. Successivamente, con la nascita del Comitato Organizzatore guidato da Beppe Costa, abbiamo iniziato quotidianamente a lavorare in team per curare i numerosi aspetti organizzativi di un evento le cui prove generali saranno rappresentate ai Campionati Italiani. La scherma vanta in Liguria una grande tradizione e le società schermistiche, in particolare con i loro dirigenti, maestri e istruttori, stanno dimostrando una grande coesione”.

Non ha potuto partecipare, ma ha inviato il suo saluto, Beppe Costa, Presidente del Comitato Organizzatore: “Gli Europei di Scherma racchiudono numerose opportunità. Da un lato, sarà un’occasione unica per far conoscere questa disciplina, in bella mostra già a partire dai Tricolori giovanili, a un crescente numero di genovesi e liguri e dall’altro verrà promossa l’immagine di Genova e della Liguria agli occhi delle delegazioni internazionali e dei tanti appassionati che in tutto il continente seguiranno questa importante competizione in televisione e nelle dirette streaming. Atleti, tecnici, dirigenti e le loro famiglie potranno entrare a contatto con le attrazioni culturali, turistiche e gastronomiche della nostra città. Oltre che con la FIS, la Confederazione Europea e le istituzioni locali, il nostro Comitato Organizzatore interagirà anche con le scuole secondarie di secondo grado attraverso l’ideazione di speciali concorsi per la mascotte e video promozionali”.

Gli appuntamenti della FIS alla BIT, per raccontare il binomio virtuoso scherma-turismo, che esalta il legame tra lo “sport delle armi” e i territori che ospitano le più importanti competizioni nazionali ed internazionali organizzate in Italia, proseguiranno domani (lunedì 5): alle ore 10.30, presso la Sala Amber 4, sarà la volta di Cagliari, sede dei Campionati Italiani Assoluti 2024, e di San Lazzaro di Savena, che ospiterà invece i Campionati Italiani di scherma paralimpica e non vedenti, appuntamenti che precederanno di poche settimane Olimpiadi e Paralimpiadi parigine.
Gran finale martedì 6, con inizio alle 13.30 (Sala Amber 3): protagonista sarà il Sud, con la presentazione dei Campionati Europei Cadetti e Giovani di Napoli 2024, in scena dal 22 al 29 febbraio al PalaVesuvio, e la Coppa del Mediterraneo Under 23 di Brindisi che anche quest’anno solare ospiterà la competizione riservata ai Paesi del Mare Nostrum.

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI