IL PRESIDENTE FEDERALE HA INCONTRATO DIRIGENTI, TECNICI, ATLETI E FAMIGLIE DELL’ISEF “EUGENIO MEDA” DI TORINO

  1. Home
  2. Top News
  3. IL PRESIDENTE FEDERALE HA INCONTRATO DIRIGENTI, TECNICI, ATLETI E FAMIGLIE DELL’ISEF “EUGENIO MEDA” DI TORINO

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

IL PRESIDENTE FEDERALE HA INCONTRATO DIRIGENTI, TECNICI, ATLETI E FAMIGLIE DELL’ISEF “EUGENIO MEDA” DI TORINO

Presidente Isef TorinoTORINO – “Un incontro in una realtà schermistica che esprime la vitalità del panorama della scherma italiana”. E’ così che il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, definisce l’incontro avuto lo scorso venerdi a Torino con i dirigenti, i tecnici e gli atleti dell’Isef “Eugenio Meda”.

“In tutti questi anni – spiega Giorgio Scarso – non è mai mancato il rapporto diretto con la base che si fonda nell’incontro nelle varie realtà disseminate su tutto il territorio nazionale. Ho sempre creduto infatti che la grande storia della scherma italiana venga scritta in parte dai campioni e dai grandi risultati, ma soprattutto da quanti, nella quotidianità del lavoro silenzioso in sala, permettono alla scherma di diffondere i suoi valori e di creare schermidori, atleti e uomini”.

Il Presidente federale ha incontrato i vertici dirigenziali della società piemontese, ma anche i tecnici, gli atleti  e, soprattutto, le loro famiglie. “Siete voi l’essenza della scherma italiana – ha detto Scarso ri, volgendosi ai genitori degli atleti -. Le famiglie rappresentano l’elemento principe di tutto il nostro movimento. Senza famiglie non ci sarebbero gli atleti e quindi i risultati, ma perderebbe valore il lavoro dei tecnici e quindi non ci sarebbe bisogno delle società. A voi va il ringraziamento a titolo personale e di tutta la Federazione Italiana Scherma che mi onoro di presiedere”.

Nel corso dell’incontro con il Presidente federale, sono stati affrontati e discussi alcuni temi di carattere generale che riguardano la vita della FederScherma e l’attività agonistica nazionale ed internazionale. Inoltre, i tecnici della società torinese hanno mostrato al vertice federale i risultati dei loro atleti e soprattutto uno spaccato della vita quotidiana in sala.

“Ho avuto modo di apprezzare – ha confessato Scarso – come la “sala scherma”, nel corso degli anni, non abbia perso quella “magia” nel rappresentare un luogo di trasmissione dei valori dello sport. Da Vicepresidente CONI, oltre he da Presidente della Federazione Italiana Scherma, sono a ringraziarvi per la vostra attività quotidiana che permette alla scherma italiana ed allo sport in genere di perseguire quegli obiettivi sociali che non sono la mera conquista del successo, quanto quella di promuovere i grandi valori sportivi ai giovani”.

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI