IL PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE SCHERMA UNGHERESE IN VISITA A ROMA ALLA FEDERSCHERMA ITALIANA

  1. Home
  2. Top News
  3. IL PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE SCHERMA UNGHERESE IN VISITA A ROMA ALLA FEDERSCHERMA ITALIANA

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

IL PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE SCHERMA UNGHERESE IN VISITA A ROMA ALLA FEDERSCHERMA ITALIANA

ungheriaitalia180

ROMA – Il Presidente della Federazione Scherma Ungherese, Zsolt Csampa, ha incontrato questo mercoledi a Roma, il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso.

Si è trattato di un incontro formale ma assai cordiale, tra i vertici di due realtà che rappresentano i pilastri storici della scherma mondiale.
Il Presidente ungherese, eletto nel mese di luglio dello scorso anno, con la sua presenza a Roma ha voluto avviare un rapporto particolarmente intenso con la Federazione Italiana Scherma, ritenuta “punto di riferimento non solo per i risultati conseguiti dagli atleti italiani nelle competizioni internazionali, ma anche dal punto di vista organizzativo e dirigenziale”.

Nel corso dell’incontro, svoltosi nella sede della FederScherma a Roma, il Presidente federale Giorgio Scarso ha illustrato le varie attività e la vivacità del movimento schermistico italiano, oltre a mostrare al vertice ungherese alcune particolarità quali il laboratorio SEMI intitolato a Marcello Baiocco e che si trova all’interno del Centro di Preparazione Olimpica dell’Acqua Acetosa.

Il Presidente ungherese, inoltre, alla luce dell’organizzazione dell’edizione 2013 dei Campionati del Mondo Assoluti, in programma a Budapest nel prossimo mese di agosto, ha chiesto al vertice della scherma italiana, la possibilità di avviare un rapporto di collaborazione sul piano organizzativo, in virtù delle esperienze maturate dalla scherma italiana con l’organizzazione dei Campionati del Mondo Torino2006 e Catania2011.

“Ricevere la visita e gli attestati di vicinanza e stima da parte del Presidente di una delle Federazioni schermistiche più importanti e prestigiose – ha commentato il Presidente federale, Giorgio Scarso – deve essere vissuto dalla scherma italiana come un momento di orgoglio e soddisfazione. All’Italia viene riconosciuta la leadership sulle pedane e fuori, e le viene assegnata un ruolo di prim’ordine nel panorama internazionale. Come movimento schermistico italiano, non possiamo esimerci dall’assicurare la massima collaborazione alla realtà ungherese. Credo – ha proseguito Scarso – che questi momenti e questi attestati, debbano stimolare in ogni singolo tesserato alla scherma italiana, a lavorare ed impegnarsi per mantenere alto il nome della Federazione Italiana Scherma, sia in pedana che fuori. Ognuno, nel proprio ambito, punti a rappresentare al meglio l’Italia”.

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI