FEDERSCHERMA E REGIONE TOSCANA FIRMANO UN ACCORDO PER L’ORGANIZZAZIONE DI EVENTI SCHERMISTICI

  1. Home
  2. Top News
  3. FEDERSCHERMA E REGIONE TOSCANA FIRMANO UN ACCORDO PER L’ORGANIZZAZIONE DI EVENTI SCHERMISTICI

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

FEDERSCHERMA E REGIONE TOSCANA FIRMANO UN ACCORDO PER L’ORGANIZZAZIONE DI EVENTI SCHERMISTICI

accordo fis toscanaFIRENZE – E’ stato siglato questa mattina a Firenza l’accordo di collaborazione tra la Federazione Italiana Scherma e la Regione Toscana. Si tratta di una nuova iniziativa che ha il duplice obiettivo di attrarne sempre di più eventi di scherma nel territorio, per sviluppare e stimolare soprattutto il movimento giovanile e per radicarle sul territorio sfruttando gli impianti e la vocazione turistica.

Questa mattina, a Palazzo Strozzi Sacrati, si sono ritrovati per siglare l’intesa la vicepresidente della Regione Toscana, Stefania Saccardi ed il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso (assente per impegni concomitanti il Presidente del Coni Toscana Salvatore Sanzo), alla presenza del Vicepresidente federale, Paolo Azzi e del Presidente del Comitato Regionale FederScherma Toscana, Edoardo Morini. 
“Questo tipo di accordi sintentizzano il senso delle politiche regionali in materia di sport – ha spiegato Stefania Saccardi -. Andando oltre il supporto a singole società, cosa che peraltro appartiene più alle prerogative delle amministrazioni locali, vogliamo invece rapportarci con le varie federazioni per attirare in Toscana eventi, anche di grande livello, per dare l’opportunità a tanti giovani di venire in contatto con più discipline possibili. Sotto questo profilo portiamo avanti un lavoro importante anche con le scuole e la prossima legge sullo sport dovrà far convivere ancor più che in passato l’aspetto puramente sportivo con quello sociale. Quello con Federscherma – ha concluso la vicepresidente – è un accordo importante perchè i valori di questa disciplina, rispetto delle regole e correttezza, fanno parte di quelli che da alcuni anni stiamo veicolando attraverso la Carta Etica”.

Soddisfatto anche il Presidente di FederScherma, Giorgio Scarso, il quale si augura che l’accordo “possa essere l’inizio di un percorso per incentivare tanti giovani ad avvicinarsi a questo sport. Questo è il primo che firmiamo con una Regione, che peraltro da sempre si è dimostrata molto attenta. Per noi la Toscana è un bacino molto importante, con un movimento molto vivo. Grazie all’organizzazione di eventi faremo venire in Toscana tantissimi atleti da ogni parte del mondo, con enormi vantaggi anche sotto l’aspetto turistico”.

“Il Coni – ha detto il presidente del comitato regionale CONI Salvatore Sanzo – è sempre più aperto a questo tipo di sinergie, sia con le istituzioni che con le varie federazioni. Tutto questo rientra nell’obiettivo di dare maggior risalto alle discipline meno conosciute. Quello di oggi è un accordo che punta a portare in Toscana un numero sempre maggiore di eventi legati alla scherma”.

Tra gli obiettivi dell’accordo, oltre alla realizzazione di progetti che consentano di attrarre e radicare in Toscana manifestazioni di scherma di livello internazionale, nazionale, interregionale e regionale, sfruttare il patrimonio impiantistico sportivo toscano, promuovere lo sport di base e, soprattutto a livello giovanile, una pratica sportiva basata su stili di vita salutari, etica e lealtà. L’accordo include già un calendario di eventi da realizzarsi in Toscana tra i quali spiccano la Coppa Europa di fioretto maschile, il Trofeo internazionale Cadetti a Pistoia e la prova di Coppa del Mondo di scherma paralimpica.

Complessivamente, sia per la stagione agonistica 2014-15 che quella successiva, i firmatari prevedono di attirare tra partecipanti e appassionati, qualcosa come 50 mila presenze. Valore complessivo dell’accordo (per due stagioni agonistiche) è di 145 mila euro. La Regione contribuirà con 20 mila euro. Tra gli altri impegni assunti dai tre firmatari, la realizzazione di attività di comunicazione, per garantire la massima visibilità degli eventi programmati. La Federazione si impegna a promuovere convegni e seminari mentre al Coni spettano un ruolo di coordinamento con le amministrazioni locali e di promozione attraverso le proprie articolazioni territoriali. 

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI