EUROPEI STRASBURGO2014 – IL BILANCIO FINALE DELLA KERMESSE CONTINENTALE

  1. Home
  2. Top News
  3. EUROPEI STRASBURGO2014 – IL BILANCIO FINALE DELLA KERMESSE CONTINENTALE

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

EUROPEI STRASBURGO2014 – IL BILANCIO FINALE DELLA KERMESSE CONTINENTALE

tricolore alzabandieraSTRASBURGO – Gli Europei 2014 vanno in archivio e portano con sè un carico di ben quattordici medaglie, di cui quattro dalle pedane paralimpiche, ma anche, inevitabilmente, mille e più emozioni vissute dai protagonisti della rassegna continentale svoltasi a due passi dall’EuroParlamento.

Strasburgo rimarrà innanzitutto il luogo dove l’Italia ha raggiunto quota 200 medaglie nella storia dei Campionati Europei, ma anche dove è stata siglata la prima, storica, tripletta nel fioretto femminile individuale, oltre che la prima medaglia d’oro a squadre nella scherma paralimpica.

Al di là delle pagine di storia scritte in terra d’Alsazia “il bilancio complessivo è assolutamente positivo – dice il Capodelegazione e Vicepresidente federale, Paolo Azzi –. Abbiamo incrementato il bottino rispetto allo scorso anno, tornando ai livelli di Sheffield2011, ottenendo risultati positivi sia nel settore olimpico che in quello paralimpico. E’ ovvio che le situazioni vanno analizzate singolarmente ed in maniera approfondita, ma non si può sottacere alla conferma del fioretto femminile sia a livello individuale che a squadre, e men che meno alle note felici giunte dalla spada coi ritorni di Bianca Del Carretto e Paolo Pizzo ad alti livelli, così come la squadra di spada femminile. Non si può poi non citare il bronzo di Rossella Gregorio nella sciabola e l’oro conquistato con grinta nella prova a squadre di sciabola maschile e l’argento nel fioretto maschile che lascia un briciolo di rammarico. Qualcuno – spiega ancora Paolo Azzi – è ancora in ritardo, ma è anche vero che tra un mese c’è il Mondiale in Russia. Avremo quindi queste settimane per giungere al top della condizione. Credo che proprio la vicinanza tra le due rassegne abbia influito, ma ne potremo avere conferma solo al ritorno da Kazan”.

Il commento conclusivo del Capodelegazione si conclude con un’analisi dell’ambiente azzurro, rivelatosi fertile per i successi degli atleti italiani. “Ci tengo a sottolineare quanto sia, ancora una volta, emerso lo spirito di gruppo in tutta la delegazione italiana. Questo non è un fatto secondario. Sono convinto che anche questo abbia influito nella conquista dei risultati azzurri. Un ringraziamento doveroso allo staff tecnico, allo staff medico ed a quanti hanno lavorato per permettere agli atleti di affrontare al meglio la competizione”.

Positivo è anche il bilancio della spedizione paralimpica, che ha portato nel bottino azzurro ben quattro medaglie. “E’ stato un Europeo importante perchè ha dato alcune indicazioni che saranno assai utili nella fase di qualificazione paralimpiche che inizierà a settembre – dice il Capodelegazione paralimpica e Vicepresidente federale, Giampiero Pastore –. Certamente il successo a squadre nel fioretto femminile ed anche l’oro di Beatrice “Bebe” Vio sono stati i momenti più emozionanti, ma mi sento di dire che complessivamente abbiamo rappresentato l’Italia nel migliore dei modi. E’ stato soddisfacente vedere poi tornare in una competizione importante un atleta quale Andrea Pellegrini. Credo che l’esito positivo della spedizione sia merito, non solo di ogni singolo atleta, ma anche dei tecnici, dello staff medico e del tecnico delle armi ed a quanti, svolgendo al meglio il proprio ruolo, hanno creato le condizioni migliori per ottenere i buoni risultati che oggi festeggiamo”.

 

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 – MEDAGLIERE – ASSOLUTI

1. ITALIA: 4 o. – 3 a. – 3 b. – TOT. 10

2. Russia: 2 o. – 6 a. – 4 b. – TOT. 12

3. Francia: 1 o. – 2 a. – 4 b. – TOT. 7

4. Ucraina: 1 o. – 1 a. – 0 b. – TOT. 2

5. Ungheria: 1 o – 0 a. – 1 b. – TOT. 2

5. Svizzera: 1 o. – 0 a. – 1 b. – TOT. 2

5. Romania: 1 o. – 0 a. – 1 b. – TOT. 2

6. Gran Bretagna: 1 o. – 0 a. – 0 b. – TOT. 1

7. Spagna: 0 o. – 1 a. – 0 b. – TOT. 1

8. Germania: 0 o. – 0 a. – 2 b. – TOT. 2

9. Grecia: 0 o. – 0 a. – 1 b. – TOT. 1

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 – MEDAGLIERE DETTAGLIATO – COMPLESSIVO – ITALIA
Totale: 12

Oro – 6: Elisa Di Francisca (fioretto femminile), Bianca Del Carretto (spada femminile) – Beatrice Vio (fioretto femminile paralimpico cat. B), Fioretto femminile paralimpico (Squadra – Trigilia, Vio, Mogos); Sciabola maschile (Squadra – Berrè, Samele, Occhiuzzi, Miracco); Fioretto femminile (Squadra – Vezzali, Di Francisca, Errigo, Batini)

Argento – 3: Martina Batini (fioretto femminile), Paolo Pizzo (spada maschile), Fioretto maschile (Squadra – Baldini, Cassarà, Avola, Aspromonte)

Bronzo – 5: Valentina Vezzali (fioretto femminile), Rossella Gregorio (sciabola femminile), William Russo (spada maschile paralimpica cat. C), Loredana Trigilia (sciabola femminile cat. A), Spada femminile (Squadra – Del Carrettto, Fiamingo, Quondamcarlo, Navarria);

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI