EUROPEI STRASBURGO2014 – III GIORNATA – BEATRICE “BEBE” VIO E’ CAMPIONESSA EUROPEA. BRONZO NELLA SCIABOLA PER ROSSELLA GREGORIO

  1. Home
  2. Top News
  3. EUROPEI STRASBURGO2014 – III GIORNATA – BEATRICE “BEBE” VIO E’ CAMPIONESSA EUROPEA. BRONZO NELLA SCIABOLA PER ROSSELLA GREGORIO

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

EUROPEI STRASBURGO2014 – III GIORNATA – BEATRICE “BEBE” VIO E’ CAMPIONESSA EUROPEA. BRONZO NELLA SCIABOLA PER ROSSELLA GREGORIO

beatrice vio medaglia strasburgoSTRASBURGO2014 – La terza giornata di gara ai Campionati Europei Assoluti e Paralimpici Strasburgo2014 porta in dote due medaglie per l’Italia. La prima, la più emozionante e che racchiude il gruppo azzurro in un unico abbraccio commosso, è quella d’oro che va al collo di Beatrice “Bebe” Vio al termine della prova di fioretto femminile paralimpico, categoria B.
La seconda arriva dalla sciabola femminile, dove Rossella Gregorio sale sul terzo gradino del podio, conquistando il bronzo al termine di una prestazione che l’ha vista fermarsi solo in semifinale al cospetto della numero 1 al Mondo, l’ucraina Olga Kharlan per 15-8. 

Due medaglie che vanno ad aggiungersi alle quattro già conquistate, complessivamente, dall’Italia, che dunque ha un bottino adesso di due titoli, un argento e tre di bronzo.

L’immagine che rimarrà indelebile e che contraddistinguerà i ricordi di questa terza giornata è l’abbraccio commosso e corale che ha “travolto” Beatrice Vio al termine della finale nella prova di fioretto femminile paralimpico, categoria B. Una felicità che si è trasformata in lacrime, non solo per l’azzurra ma che ha contagiato tutta la delegazione italiana. La più giovane della delegazione azzurra con i suoi 17 anni, all’esordio assoluto in una competizione continentale, ha fatto sua nettamente, col punteggio di 15-5, la finale contro la russa Viktoria Boykova. “Provo una gioia incontenibile – ha detto immediatamente dopo la cerimonia di premiazione –. Dedico questa vittoria al CT della Nazionale paralimpica, Fabio Giovannini. Senza di lui non sarei qui. Oggi ho tirato bene perchè ho cercato di non pensare al fatto che ci fosse tanto pubblico, tanto tifo ed a quello che c’era in palio. Sono felicissima!”. L’atleta veneta, dopo aver vinto tutti i match del proprio girone, aveva sconfitto nel turno dei 16 la tedesca Marcela Lange per 15-5 e, ai quarti, l’ucraina Tetlan Pozdniak col netto punteggio di 15-4. In semifinale aveva poi sofferto contro l’altra russa Irina Mishurova, superandola per 15-13  e lasciandosi andare ad un pianto di gioia, preludio di quello che ha caratterizzato la fine dell’ultimo match quando poi è stata “travolta” dall’abbraccio dell’intera delegazione azzurra e dall’affetto di tutto il palazzetto dello sport di Strasburgo. 

La seconda gioia di giornata per l’Italia l’ha regalata Rossella Gregorio che ha fatto sventolare il tricolore sul podio finale, grazie al terzo posto conquistato al termine della prova individuale di sciabola femminile.
La 24enne azzurra, era giunta a sfidare in semifinale la leader del ranking mondiale, l’ucraina Olga Kharlan, dopo aver vinto tre dei cinque assalti del girone, aver sconfitto la russa Sofia Velikaya per 15-10, aver avuto ragione, col punteggio di 15-12 della spagnola Sandra Marcos ed infine, ai quarti della tedesca Limbach per 15-9.
Era uscita di scena invece nel turno delle 16 Ilaria Bianco. La più esperta delle azzurre, dopo la fase a gironi dove aveva subìto una sola sconfitta nei sei match affrontati, aveva avuto ragione, nel tabellone delle 32, della polacca Kedziora per 15-10, prima di essere superata per 15-8 dalla russa Yana Egorian.
Nel turno delle 32 si era fermata sia Lucrezia Sinigaglia, sconfitta anche lei dall’ucraina Kharlan per 15-4, e sia la campionessa italiana in carica, Irene Vecchi, sconfitta per 15-6 dall’ungherese Garam.

A fare da contraltare a due grandi gioie, vi è l’ingente carico di rammarico per la delegazione azzurra, dopo l’esito dell’attesa prova individuale di fioretto maschile.
Giorgio Avola è stato il migliore degli azzurri, ma il suo percorso di gara si è interrotto ai piedi del podio, uscendo di scena ai quarti di finale. L’azzurro, già campione europeo 2011, dopo aver vinto tutti i match del girone ed essersi aggiudicato il derby contro Andrea Baldini nel turno dei 32, col punteggio di 15-13, prendendosi la rivincita dopo la finale valida per il titolo italiano ad Acireale, aveva sconfitto il polacco Michal Majewski col punteggio di 15-4 prima di affrontare il match dei quarti contro il russo Alexey Cheremisinov. Dopo il buon avvio del russo, Avola iniziava una rimonta che gli permetteva anche di andare in vantaggio per 11-6. Da lì in poi il russo ha però iniziato a piazzare stoccate vincenti sino al 12-12 ed definitivo 14-12 che stoppa la corsa dell’italiano ed apre le porte del podio al portacolori della Russia che, già nel turno dei 32, aveva fermato un altro italiano, Valerio Aspromonte, per 15-12.
A fermarsi nel turno dei 32, oltre ad Andrea Baldini ed a Valerio Aspromonte, era stato anche Andrea Cassarà. L’azzurro, numero 1 del tabellone, è uscito sconfitto dal match contro il tedesco Braun per 15-14.

Per quanto riguarda gli altri azzurri in gara nelle prove paralimpiche, Matteo Betti ha concluso ai quarti di finale la sua prova nella gara di spada maschile. L’azzurro è stato fermato infatti dal russo Roman Fedyaev, numero 1 del tabellone, col punteggio di 15-4.
Stop ai quarti anche per Loredana Trigilia nella gara di fioretto femminile, categoria A. L’atleta, già bronzo nella sciabola femminile categoria A, è uscita sconfitta per 15-5 dal match contro l’ucraina Morkvych. Nella stessa gara Andreea Mogos ha concluso la sua prova al 17esimo posto.
L’altro azzurro impegnato oggi nelle prove paralimpiche, Sergio Cherubini, è invece uscito sconfitto nel turno dei 16 della gara di spada maschile categoria B, contro il bielorusso Andrel Pranevich per 15-2.

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 – SCIABOLA FEMMINILE – Strasburgo 09 Giugno 2014
Finale
Kharlan (Ukr) b. Dyachenko (Rus) 15-12

Semifinali
Dyachenko (Rus) b. Vougiouka (Gre) 15-11
Kharlan (Ukr) b. Gregorio (ITA) 15-8

Quarti
Vougiouka (Gre) b. Socha (Pol) 15-8
Dyachenko (Rus) b. Brunet (Fra) 15-7
Kharlan (Ukr) b. Egorian (Rus) 15-8
Gregorio (ITA) b. Limbach (Ger) 15-9

Tabellone delle 16
Gregorio (ITA) b. Marcos (Esp) 15-12
Egorian (Rus) b. Bianco (ITA) 15-8

Tabellone delle 32
Garam (Hun) b. Vecchi (ITA) 15-6
Bianco (ITA) b. Kedziora (Pol) 15-10
Kharlan (Ukr) b. Sinigaglia (ITA) 15-4
Gregorio (ITA) b. Velikaya (Rus) 15-10

Fase a gironi
Irene Vecchi: 3 vittorie, 2 sconfitte
Ilaria Bianco: 5 vittorie, 1 sconfitta
Lucrezia Sinigaglia: 2 vittorie, 3 sconfitte 
Rossella Gregorio: 3 vittorie, 2 sconfitte

Classifica (42): 1. Kharlan (Ukr), 2. Dyachenko (Rus), 3. Gregorio (ITA), 3. Vougiouka (Gre), 5. Brunet (Fra), 6. Egorian (Rus), 7. Limbach (Ger), 8. Socha (Pol). 
9. Bianco (ITA), 21. Vecchi (ITA), 28. Sinigaglia (ITA)

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 – FIORETTO MASCHILE – Strasburgo 09 Giugno 2014
Finale
Davis (Gbr) b. Cheremisinov (Rus) 15-11

Semifinali
Cheremisinov (Rus) b. Le Pechoux (Fra) 15-9
Davis (Gbr) b. Joppich (Ger) 15-8

Quarti
Le Pechoux (Fra) b. Yunes (Ukr) 15-4
Cheremisinov (Rus) b. Avola (ITA) 14-12
Joppich (Ger) b. Or (Isr) 15-3
Davis (Gbr) b. Choupenitch (Cze) 15-13

Tabellone dei 16
Avola (ITA) b. Majewski (Pol) 15-4

Tabellone dei 32
Braun (Ger) b. Cassarà (ITA) 15-14
Avola (ITA) b. Baldini (ITA) 15-13
Cheremisinov (Rus) b. Aspromonte (ITA) 15-12

Tabellone dei 64
Baldini (ITA) b. Tsoronis (Den) 15-5
Aspromonte (ITA) b. Rizell (Swe) 15-5

Fase a gironi

Andrea Cassarà: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Andrea Baldini: 4 vittorie, 2 sconfitte
Valerio Aspromonte: 5 vittorie, 1 sconfitta 
Giorgio Avola: 5 vittorie, nessuna sconfitta 

Classifica (76): 1. Davis (Gbr), 2. Cheremisinov (Rus), 3. Le Pechoux (Fra), 5. Choupenitch (Cze), 6. Or (Isr), 7. Avola (ITA), 8. Yunes (Ukr).
17. Cassarà (ITA), 18. Aspromonte (ITA), 27. Baldini (ITA).

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 – SPADA MASCHILE PARALIMPICA – Cat. A – Strasburgo 09 Giugno 2014
Finale
Fedyaev (Rus) b. Noble (Fra) 13-12

Semifinali
Fedyaev (Rus) b. Pochevalin (Rus) 15-9
Noble (Fra) b. Pender (Pol) 15-14

Quarti
Fedyaev (Rus) b. Betti (ITA) 15-4
Pochevalin (Rus) b. Shaburov (Rus) 15-6
Noble (Fra) b. Citerne (Fra) 15-9
Pender (Pol) b. Pylarinos (Gre) 15-10

Tabellone delle 16
Betti (ITA) b. Calka (Pol) 15-7

Fase a gironi
Matteo Betti: 4 vittorie, 2 sconfitte

Classifica (26): 1. Fedyaev (Rus), 2. Noble (Fra), 3. Pochevalin (Rus), 3. Pender (Pol), 5. Citerne (Fra), 6. Shaburov (Rus), 7. Betti (ITA), 8. Pylarinos (Gre).

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 – SPADA MASCHILE PARALIMPICA – Cat. B – Strasburgo 09 Giugno 2014
Finale 
Pranevich (Blr) b. Bezyazychny (Blr) 15-14

Semifinali
Pranevich (Blr) b. Lewonowski (Pol) 15-11
Bezyazychny (Blr) b. Kuzyukov (Rus) 15-13

Quarti
Pranevich (Blr) b. Latreche (Fra) 15-10
Lewonowski (Pol) b. Ifebe (Fra) 15-11
Bezyazychny (Blr) b. Cratere (Fra) 6-5
Kuzyukov (Rus) b. Rzasa (Pol) 15-13

Tabellone dei 16
Pranevich (Blr) b. Cherubini (ITA) 15-2

Fase a gironi
Sergio Cherubini: nessuna vittoria, 5 sconfitte

Classifica (18): 1. Pranevich (Blr), 2. Bezyazychny (Blr), 3. Lewonowski (Pol), 3. Kuzyukov (Rus), 5. Cratere (Fra), 6. Ifebe (Fra), 7. Rzasa (Pol), 8. Latreche (Fra).
16. Cherubini (ITA)

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 – FIORETTO FEMMINILE PARALIMPICO – Cat. A – Strasburgo 09 Giugno 2014
Finale
Krajnyak (Hun) b. Efimova (Rus) 15-6

Semifinali
Efimova (Rus) b. Morkvych (Ukr) 15-9
Krajnyak (Hun) b. Juhasz (Hun) 15-5

Quarti
Morkvych (Ukr) b. Trigilia (ITA) 15-5
Efimova (Rus) b. Hajamasi (Hun) 15-9
Juhasz (Hun) b. Gorlina (Ukr) 15-6
Krajnyak (Hun) b. Bernard (Fra) 15-6

Tabellone delle 16
Trigilia (ITA) b. Kuramshina (Rus) 15-10

Fase a gironi

Loredana Trigilia: 3 vittorie, 2 sconfitte 
Andreea Mogos: nessuna vittoria, 5 sconfitte

Classifica (18): 1. Krajnyak (Hun), 2. Efimova (Rus), 3. Morkvych (Ukr), 3. Juhasz (Hun), 5. Bernard (Fra), 6. Hajmasi (Hun), 7. Trigilia (ITA), 8. Gorlina (Rus).
17. Mogos (ITA).

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 – FIORETTO FEMMINILE PARALIMPICO – Cat. B – Strasburgo 09 Giugno 2014
Finale
Vio (ITA) b. Boykova (Rus) 15-5

Semifinali
Boykova (Rus) b. Briese-Baetke (Ger) 15-9
Vio (ITA) b. Mishurova (Rus) 15-13

Quarti
Boykova (Rus) b. Lukianenko (Ukr) 15-5
Briese-Baetke (Ger) b. Lysenko (Ukr) 15-8
Mishurova (Rus) – Vasileva (Rus)
Vio (ITA) b. Pozdniak (Ukr) 15-4

Tabellone delle 16
Vio (ITA) b. Lange (Ger) 15-5

Fase a gironi

Beatrice “Bebe” Vio: 4 vittorie, nessuna sconfitta

Classifica (15): 1. Vio (ITA), 2. Boykova (Rus), 3. Briese-Baetke (Ger), 3. Mishurova (Rus), 5. Vasileva (Rus), 6. Lysenko (Ukr), 7. Lukianenko (Ukr), 8. Pozdniak (Ukr)

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 – MEDAGLIERE – ASSOLUTI

ITALIA: 1 o. – 1 a. – 1 b. – TOT. 3
Gran Bretagna: 1 o. – 0 a. – 0 b. – TOT. 1
Ucraina: 1 o. – 0 a. – 0 b. – TOT. 1
Ungheria: 1 o – 0 a. – 0 b. – TOT. 1
Russia: 0 o. – 2 a. – 0 b. – TOT. 2
Francia: 0 o. – 1 a. – 3 b. – TOT. 4
Grecia: 0 o. – 0 a. – 1 b. – TOT. 1
Germania: 0 o. – 0 a. – 1 b. – TOT. 1
Romania: 0 o. – 0 a. – 1 b. – TOT. 1
Svizzera: 0 o. – 0 a- 1 b. – TOT. 1

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 – MEDAGLIERE COMPLESSIVO – ITALIA
Oro:
 Bianca Del Carretto (spada femminile) – Beatrice Vio (fioretto femminile paralimpico cat. B)
Argento: 
Paolo Pizzo (spada maschile)
Bronzo:
Rossella Gregorio (sciabola femminile), William Russo (spada maschile paralimpica cat. C), Loredana Trigilia (sciabola femminile cat. A)

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI