CALABRIA – A PIANOPOLI LE PROVE DI QUALIFICAZIONE ASSOLUTI –

  1. Home
  2. La Voce delle Regioni
  3. CALABRIA – A PIANOPOLI LE PROVE DI QUALIFICAZIONE ASSOLUTI –

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

CALABRIA – A PIANOPOLI LE PROVE DI QUALIFICAZIONE ASSOLUTI –

PIANOPOLI – Nel giorno della Festa della Liberazione, Pianopoli ha ospitato le Prove di Qualificazione Regionale Assoluti alle 6 armi, valide per la partecipazione ai Campionati italiani di categoria. Ogni prova ha dato diritto ad un pass per l’accesso alla fase nazionale, ovvero due nel caso in cui vi siano stati più di otto iscritti, come nel fioretto e spada maschile e nella spada femminile.
Degli atleti impegnati in gara, quasi tutti avevano già preso parte alle prove Cadetti e Giovani e si sono ritrovati in blocco a cercare le rivincite o a confermare i risultati della settimana precedente. E’ successo ad esempio nella sciabola maschile con la vittoria, stavolta, di Angelo Pujia su Ezio Palmieri; mentre nella femminile, Lorenza Tarsitano ha confermato il primo posto della gara Giovani, sconfiggendo in finale Sofia Giovannone; terzo gradino del podio per Carla Alessi dopo lo spareggio con Siria Iannazzo.

Tra i tesserati del Circolo Scherma Lametino, Pujia e Tarsitano si sono, quindi, qualificati alle prove nazionali.
Nel fioretto femminile si è riproposto il tandem Cosentino/Marra (Accademia della Scherma Reggio Calabria): Chiara e Giulia si sono contese l’ennesima finale e si sono confermate in quest’ordine, seguite da Alessandra Villa, vincitrice per il terzo posto contro Carmenletizia Favaro (Capo d’Armi Scherma).

Chiara ha così bissato il successo ottenuto alcune ore prima nella spada, aggiudicandosi due qualificazioni e ben 4 gare su 6 in due finesettimana. Ad accompagnarla ai Campionati nazionali di spada sarà Elide Filice (Accademia Scherma Calabrese), seconda classificata ed ancora una volta unica in grado di aprire una breccia nel compatto gruppetto reggino issato sulla parte alta della classifica. Con il suo secondo posto ha interrotto la sequenza Cosentino/Marra (quest’ultima risultata terza dopo lo spareggio contro la compagna Valeria Cordova) e guadagnato una posizione in più rispetto alla prestazione Giovani.

Nelle omologhe prove maschili, i pochi Assoluti aggiuntisi per l’occasione ai colleghi più piccoli sono stati sufficienti a scompaginare le classifiche della settimana scorsa. I due finalisti del fioretto Giovani, Giuseppe Bruno ed Andrea Grandinetti (Platania Scherma), hanno dovuto vedersela con Paolo Bruno ed Antonio Zupi (Club Scherma Cosenza). I due Bruno, entrambi qualificati alla fase nazionale, dopo gironi impeccabili e in un crescendo di impegno hanno regalato una finale elettrizzante e faticosa, che ha visto prevalere l’esperienza di Paolo; Grandinetti ha invece tenuto stretto il podio aggiudicandosi il terzo posto.

Daniele Bilotta (Accademia Scherma Calabrese) ha infine monopolizzato la prova di spada, arrivando a contendersi una combattuta finale con il citato Zupi. I due atleti più “rodati” e qualificati alla fase nazionale, sono stati seguiti sul podio da Francesco Dodaro (Club Scherma Cosenza) Cadetto classe 2006 e già campione Giovani, che ha prevalso su Grandinetti.

Anche in questa occasione e nel rispetto dei protocolli anticovid, le gare si sono svolte in assenza di pubblico ma con la trasmissione della diretta streaming sulle pagine facebook di Platania Scherma e Capo d’Armi Scherma. Allo stesso modo verranno organizzate le prove GPG, che andranno in scena a Pianopoli nel prossimo finesettimana.

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI