CALABRIA – A PIANOPOLI LA PROVA REGIONALE DEL GPG – I RISULTATI –

  1. Home
  2. La Voce delle Regioni
  3. CALABRIA – A PIANOPOLI LA PROVA REGIONALE DEL GPG – I RISULTATI –

Questo articolo è offerto da:

Questo articolo è offerto da:

CALABRIA – A PIANOPOLI LA PROVA REGIONALE DEL GPG – I RISULTATI –

PIANOPOLI – Ultima tranche di queste prime gare del 2021: sabato 1° maggio Pianopoli ha ospitato la prova regionale G.P.G. alle 6 armi.
Partendo dai più piccoli, classe 2010, Alessio Grandinetti (Platania Scherma), Fabrizio Pellicanò (Accademia della Scherma RC) e Alessandro Nava (Scherma Reggio) hanno occupato in quest’ordine il podio del fioretto Maschietti. Nava e Pellicanò si sono anche contesi la finale di spada, dove ha prevalso l’atleta di Scherma Reggio. Nella spada bambine vittoria di Fatima Montanino (Club Scherma Cosenza), seguita da Elisa Condello (Scherma Reggio) e Karole Latella (Capo d’Armi Scherma CEANS), che sarà unica e premiata partecipante della gara di fioretto.
Per la categoria Giovanissimi, la gara di spada ha visto sfidarsi tre portacolori di Scherma Reggio: Dario Ferrara ha vinto in finale contro Alessandro Vazzana e Davide Megna ha chiuso il podio. Nella sciabola invece è stato premiato l’unico iscritto, Angelo Chirumbolo (Circolo Scherma Lametino).
Per il fioretto Giovanissime il Club Scherma Cosenza ha occupato le prime due posizioni con Giulia Salimbeni e Serena Campolongo; terza Luna Evoli di Scherma Reggio, che ha invece trionfato nella gara di spada davanti a Sara Malara (Accademia della Scherma RC) e alle due cosentine Salimbeni e Campolongo.
Per quanto riguarda le due categorie superiori del G.P.G., un inarrestabile Alessandro Madeo (Club Scherma Cosenza) ha conquistato la prova di fioretto, seguito dai colleghi Francesco Mingrone, Manuel Campana ed Emanuele Cerbella (terzi ex aequo). Podio tutto cosentino anche nella spada maschile con Alessandro Beneduci, Mattia Urso, Emanuele Cerbella (Club Scherma Cosenza) e Giovanni Cicirelli (Accademia di Scherma Calabrese). Degli sciabolatori lametini, Alessio Piraina ha avuto la meglio in finale su Luca Viola, mentre Mattia Fiaschi si è posizionato terzo.
Gloria Davoli, come è stato per Chirumbolo e Latella, si è aggiudicata la prova di sciabola Ragazze/Allieve senza colpo ferire. Sia nella spada che nel fioretto, infine, si sono imposte le Allieve dell’Accademia della Scherma RC: Mariachiara Pellicanò ha vinto in spada, contendendosi la finale con Giulia Pellicanò; Giulia Runco (Club Scherma Cosenza) e Martina Cuzzola (Accademia Scherma RC) hanno completato il podio. Giulia Pellicanò ha invece vinto nel fioretto, seguita da Martina Cuzzola e dalle due atlete di Scherma Reggio Elsa Costarella e Karola Cuzzola.
Al termine di tutte le prove disputate negli ultimi 3 weekend consecutivi, va sottolineato l’impegno della Delegazione FIS Calabria sul fronte formativo. Accanto all’opportunità di ripresa dell’attività agonistica, si è colta anche quella di convocare continuativamente tutti gli aspiranti arbitri che, attenzionati da Roberto Costanzo – componente della Commissione Arbitrale FIS – e seguiti dai membri del G.S.A. regionale, hanno consolidato esperienza e competenze in vista dei futuri esami nazionali. Stesso discorso per Gianmarco Lucchino, convocato in qualità di Direttore di Torneo, e Domenico Saladino come Computerista. Una scelta fatta nell’ottica di riavviare tutti i “motori” e le componenti del movimento sportivo locale guardando al suo futuro.
Da ultimo non può mancare un breve cenno alle recenti esperienze di schermitori e Tecnici calabresi in giro per l’Italia: Gianluigi Perri del Club Scherma Cosenza è stato impegnato come Tecnico delle armi sia alla Prova Nazionale Paralimpica svoltasi Napoli, che alla gara del G.P.G. campano, dove è stato anche Computerista; il “fuorisede” Gaetano Bilotta (Tecnico dell’Accademia di Scherma Calabrese) ha disputato la Prova di Qualificazione laziale Assoluti a Cassino risultando 31° su 135 spadisti; Carlo Serpieri (Capo d’Armi Scherma CEANS) ha partecipato come Tecnico di spada all’allenamento nazionale “a porte aperte” cat. Cadetti in quel di Formia.

Ti piace, condividilo!

ULTIMI AGGIORNAMENTI CORRELATI