Lista Eventi Campionati Europei Strasburgo 2014

EUROPEI STRASBURGO2014 - IL BILANCIO FINALE DELLA KERMESSE CONTINENTALE

tricolore alzabandieraSTRASBURGO - Gli Europei 2014 vanno in archivio e portano con sè un carico di ben quattordici medaglie, di cui quattro dalle pedane paralimpiche, ma anche, inevitabilmente, mille e più emozioni vissute dai protagonisti della rassegna continentale svoltasi a due passi dall'EuroParlamento.

Strasburgo rimarrà innanzitutto il luogo dove l'Italia ha raggiunto quota 200 medaglie nella storia dei Campionati Europei, ma anche dove è stata siglata la prima, storica, tripletta nel fioretto femminile individuale, oltre che la prima medaglia d'oro a squadre nella scherma paralimpica.

Al di là delle pagine di storia scritte in terra d'Alsazia "il bilancio complessivo è assolutamente positivo - dice il Capodelegazione e Vicepresidente federale, Paolo Azzi -. Abbiamo incrementato il bottino rispetto allo scorso anno, tornando ai livelli di Sheffield2011, ottenendo risultati positivi sia nel settore olimpico che in quello paralimpico. E' ovvio che le situazioni vanno analizzate singolarmente ed in maniera approfondita, ma non si può sottacere alla conferma del fioretto femminile sia a livello individuale che a squadre, e men che meno alle note felici giunte dalla spada coi ritorni di Bianca Del Carretto e Paolo Pizzo ad alti livelli, così come la squadra di spada femminile. Non si può poi non citare il bronzo di Rossella Gregorio nella sciabola e l'oro conquistato con grinta nella prova a squadre di sciabola maschile e l'argento nel fioretto maschile che lascia un briciolo di rammarico. Qualcuno - spiega ancora Paolo Azzi - è ancora in ritardo, ma è anche vero che tra un mese c'è il Mondiale in Russia. Avremo quindi queste settimane per giungere al top della condizione. Credo che proprio la vicinanza tra le due rassegne abbia influito, ma ne potremo avere conferma solo al ritorno da Kazan".

Il commento conclusivo del Capodelegazione si conclude con un'analisi dell'ambiente azzurro, rivelatosi fertile per i successi degli atleti italiani. "Ci tengo a sottolineare quanto sia, ancora una volta, emerso lo spirito di gruppo in tutta la delegazione italiana. Questo non è un fatto secondario. Sono convinto che anche questo abbia influito nella conquista dei risultati azzurri. Un ringraziamento doveroso allo staff tecnico, allo staff medico ed a quanti hanno lavorato per permettere agli atleti di affrontare al meglio la competizione".

Positivo è anche il bilancio della spedizione paralimpica, che ha portato nel bottino azzurro ben quattro medaglie. "E' stato un Europeo importante perchè ha dato alcune indicazioni che saranno assai utili nella fase di qualificazione paralimpiche che inizierà a settembre - dice il Capodelegazione paralimpica e Vicepresidente federale, Giampiero Pastore -. Certamente il successo a squadre nel fioretto femminile ed anche l'oro di Beatrice "Bebe" Vio sono stati i momenti più emozionanti, ma mi sento di dire che complessivamente abbiamo rappresentato l'Italia nel migliore dei modi. E' stato soddisfacente vedere poi tornare in una competizione importante un atleta quale Andrea Pellegrini. Credo che l'esito positivo della spedizione sia merito, non solo di ogni singolo atleta, ma anche dei tecnici, dello staff medico e del tecnico delle armi ed a quanti, svolgendo al meglio il proprio ruolo, hanno creato le condizioni migliori per ottenere i buoni risultati che oggi festeggiamo".

 

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - MEDAGLIERE - ASSOLUTI

1. ITALIA: 4 o. - 3 a. – 3 b. - TOT. 10

2. Russia: 2 o. - 6 a. - 4 b. - TOT. 12

3. Francia: 1 o. - 2 a. - 4 b. - TOT. 7

4. Ucraina: 1 o. - 1 a. - 0 b. - TOT. 2

5. Ungheria: 1 o - 0 a. - 1 b. - TOT. 2

5. Svizzera: 1 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 2

5. Romania: 1 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 2

6. Gran Bretagna: 1 o. - 0 a. - 0 b. - TOT. 1

7. Spagna: 0 o. – 1 a. – 0 b. – TOT. 1

8. Germania: 0 o. - 0 a. - 2 b. - TOT. 2

9. Grecia: 0 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 1

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - MEDAGLIERE DETTAGLIATO - COMPLESSIVO - ITALIA
Totale: 12

Oro - 6: Elisa Di Francisca (fioretto femminile), Bianca Del Carretto (spada femminile) - Beatrice Vio (fioretto femminile paralimpico cat. B), Fioretto femminile paralimpico (Squadra - Trigilia, Vio, Mogos); Sciabola maschile (Squadra - Berrè, Samele, Occhiuzzi, Miracco); Fioretto femminile (Squadra - Vezzali, Di Francisca, Errigo, Batini)

Argento - 3: Martina Batini (fioretto femminile), Paolo Pizzo (spada maschile), Fioretto maschile (Squadra - Baldini, Cassarà, Avola, Aspromonte)

Bronzo - 5: Valentina Vezzali (fioretto femminile), Rossella Gregorio (sciabola femminile), William Russo (spada maschile paralimpica cat. C), Loredana Trigilia (sciabola femminile cat. A), Spada femminile (Squadra - Del Carrettto, Fiamingo, Quondamcarlo, Navarria);

EUROPEI STRASBURGO2014 - VIII GIORNATA - TRIONFO AZZURRO: E' ORO NEL FIORETTO FEMMINILE E NELLA SCIABOLA MASCHILE

Foto Gruppo FIORETTO e SCIABOLASTRASBURGO2014 - Si chiudono con il trionfo azzurro i Campionati Europei Strasburgo2014. L'Italia vince infatti le prove di fioretto femminile e di sciabola maschile, che concludono il programma della rassegna continentale. In entrambi i casi i portacolori azzurri hanno avuto la meglio sulla Russia all'ultima stoccata, col punteggio di 45-44, in due assalti thrilling.
Le due medaglie d'oro permettono all'Italia inoltre di vincere il medagliere, chiudendo con un bottino di dieci medaglie (quattordici se si sommano anche le quattro giunte dalle pedane paralimpiche) che portano l'Italia a quota 200 nel computo complessivo delle medaglie vinte nella storia dei Campionati Europei Assoluti.
La duplice festa in casa Italia è anche l'occasione per sfogare tutto il carico emotivo accumulato nei due match finali.

Nel fioretto femminile, infatti, Il "Dream team" composto da Arianna Errigo, Elisa Di Francisca, Valentina Vezzali e Martina Batini, si conferma una delle miniere di emozioni e successi dello sport italiano, conquistando il titolo continentale (il sesto consecutivo!) al termine di un assalto da vietare ai deboli di cuore. Di fronte alle azzurre vi è la Russia, che contende all'Italia la leadership internazionale nel fioretto. Le russe si portano subito in vantaggio ed amministrano il punteggio sino all'ultimo parziale. Elisa Di Francisca, ultima frazionista azzurra, infatti eredita un passivo di due stoccate, 38-40, da Arianna Errigo. La sua avversaria, Inna Deriglazova, è brava ad inanellare una striscia di stoccate valide, portandosi sul 44-38. La campionessa olimpica di Londra2012 non si arrende e, stoccata dopo stoccata, inizia una rimonta che la porta sul 44-44 a 7 secondi dalla fine del parziale. Quando tutto sembrava far presagire ad una prosecuzione dell'incontro al minuto supplementare, è però giunta la zampata di Elisa Di Francisca che, ad 1 secondo dal termine, inchioda il punteggio sul definitivo 45-44, scatenando la gioia di tutta la panchina azzurra ed urlando tutta la sua grinta.
Il Dream Team era giunto in finale dopo aver vinto dapprima l'assalto dei quarti di finale, contro la Romania col netto punteggio di 45-16, ed a seguire, in semifinale, per 45-23 contro la Polonia.

Diverso, perché più sofferto ed emozionante, invece il percorso che ha portato gli azzurri di sciabola maschile sul tetto d'Europa. Il quartetto composto da Diego Occhiuzzi, Luigi Samele, Enrico Berrè e Luigi Miracco, giunto per sostituire Aldo Montano infortunatosi nella gara individuale, ha vinto due match al cardiopalma, completando nel migliore dei modi una rimonta, ha iniziato ai quarti superando per 45-43 i padroni di casa della Francia, al termine di un assalto che ha visto Luigi Samele, ultimo degli azzurri in pedana, dover recuperare un passivo di 39-42. 
In semifinale, contro la Germania, Enrico Berrè e Diego Occhiuzzi hanno avviato la rimonta, che ha permesso a Luigi Samele di salire in pedana in vantaggio per 40-39. Ma l'ultimo frazionista tedesco, Richard Huebers, ha inanellato una striscia di stoccate valide che lo hanno portato sino al 44-41. Il sangue freddo di Luigi Samele ha poi fatto il resto, rimontando portandosi sul 44-44 e concludendo con una stoccata che ha dato il via alla gioia azzurra.
Identico batticuore nell'assalto contro la Russia del campione del Mondo, Veniamin Reshetnikov. Stavolta Luigi Samele sale in pedana per l'ultimo match in vantaggio per 40-37, ma subisce la rimonta del russo che va sino al 44-42. Ancora una volta l'atleta azzurro deve tirare fuori tutto il suo talento per riuscire a rimettere in parità il match, prima di chiuderlo con una stoccata, ad una luce, al centro pedana, che dà il "la" alla festa azzurra.

Il sipario sui Campionati Europei Strasburgo2014 si conclude quindi con un doppio inno di Mameli che risuona a pochi passi dalla sede dell'EuroParlamento. 
Il testimone dell'organizzazione della rassegna continentale passa adesso alla Svizzera. Nel 2015, infatti, i Campionati Europei (che saranno validi per la qualificazione olimpica) si svolgeranno a Montreaux.

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - FIORETTO FEMMINILE - PROVA A SQUADRE - Strasburgo, 14 Giugno 2014
Finale
ITALIA b. Russia 45-44

Finale 3°-4° posto
Francia b. Polonia 45-38

Semifinali
ITALIA b. Polonia 45-23
Russia b. Francia 45-26

Quarti
ITALIA b. Romania 45-16
Polonia b. Ungheria 45-30
Francia b. Germania 45-43
Russia b. Ucraina 41-35

Classifica (8): 1. ITALIA, 2. Russia, 3. Francia, 4. Polonia, 5. Ungheria, 6. Germania, 7. Ucraina, 8. Romania

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - SCIABOLA MASCHILE - PROVA A SQUADRE - Strasburgo, 14 Giugno 2014
Finale
ITALIA b. Russia 45-44

Finale 3°-4° posto
Germania b. Bielorussia 45-35

Semifinali
Russia b. Bielorussia 45-40
ITALIA b. Germania 45-44

Quarti
Russia b. Ucraina 45-34
Bielorussia b. Romania 45-41
Germania b. Ungheria 45-43
ITALIA b. Francia 45-43

Classifica (12): 1. ITALIA, 2. Russia, 3. Germania, 4. Bielorussia, 5. Romania, 6. Ungheria, 7. Francia, 8. Ucraina

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - MEDAGLIERE - ASSOLUTI

1. ITALIA: 4 o. - 3 a. – 3 b. - TOT. 10


2. Russia: 2 o. - 6 a. - 4 b. - TOT. 12

3. Francia: 1 o. - 2 a. - 4 b. - TOT. 7

4. Ucraina: 1 o. - 1 a. - 0 b. - TOT. 2

5. Ungheria: 1 o - 0 a. - 1 b. - TOT. 2

5. Svizzera: 1 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 2

5. Romania: 1 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 2

6. Gran Bretagna: 1 o. - 0 a. - 0 b. - TOT. 1

7. Spagna: 0 o. – 1 a. – 0 b. – TOT. 1

8. Germania: 0 o. - 0 a. - 2 b. - TOT. 2

9. Grecia: 0 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 1

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - MEDAGLIERE DETTAGLIATO - COMPLESSIVO - ITALIA
Totale: 12

Oro - 6: Elisa Di Francisca (fioretto femminile), Bianca Del Carretto (spada femminile) - Beatrice Vio (fioretto femminile paralimpico cat. B), Fioretto femminile paralimpico (Squadra - Trigilia, Vio, Mogos); Sciabola maschile (Squadra - Berrè, Samele, Occhiuzzi, Miracco); Fioretto femminile (Squadra - Vezzali, Di Francisca, Errigo, Batini)

Argento - 3: Martina Batini (fioretto femminile), Paolo Pizzo (spada maschile), Fioretto maschile (Squadra - Baldini, Cassarà, Avola, Aspromonte)

Bronzo - 5: Valentina Vezzali (fioretto femminile), Rossella Gregorio (sciabola femminile), William Russo (spada maschile paralimpica cat. C), Loredana Trigilia (sciabola femminile cat. A), Spada femminile (Squadra - Del Carrettto, Fiamingo, Quondamcarlo, Navarria);


EUROPEI STRASBURGO2014 - VI GIORNATA - SPADA DONNE: BRONZO PER L'ITALIA - FIORETTO FEMMINILE PARALIMPICO: AZZURRE SUL TETTO D'EUROPA

spada femminile bronzo medagliaSTRASBURGO2014 -  La sesta giornata di gare ai Campionati Europei Strasburgo2014 porta due medaglie al bottino azzurro che sale complessivamente a quota undici (7 olimpiche, 4 paralimpiche).L'Italia festeggia infatti la medaglia di bronzo nella spada femminile e la storia medaglia d'oro e titolo continentale nel fioretto femminile paralimpico.

Il quartetto azzurro di spada femminile, composto da Bianca Del Carretto, fresca del titolo continentale conquistato domenica, Rossella Fiamingo, Mara Navarra e Francesca Quondamcarlo, sale sul terzo gradino del podio dopo aver sconfitto per 45-42 l'Estonia. E' proprio la neo campionessa europea a completare la rimonta iniziata da Mara Navarria nel terz'ultimo match dell'assalto contro le estoni e proseguita con Rossella Fiamingo che ha consegnato il vantaggio nelle mani dell'atleta ligure, a cui è toccato il compito di chiudere il match.
La medaglia di bronzo ripaga le azzurre e stempera il rammarico per la finale sfumata di un soffio. In semifinale, infatti, contro la Romania poi vincitrice del titolo, le azzurre del CT Sandro Cuomo erano state per larghi tratti in vantaggio contro le quotate rumene. Nell'ultimo parziale, poi, Rossella Fiamingo, salita con un passivo di tre stoccate, era riuscita a portarsi sino al 23-23. Da lì in poi, però, Simona Gherman era stata capace di mettere a segno l'allungo vincente che ha portato sino al definitivo successo delle portacolori rumene.
Il percorso di gara delle spadiste azzurre era iniziato con la vittoria contro la Finlandia per 45-29 ed era proseguito con il successo ai quarti contro l'ostica Ungheria col punteggio finale di 34-26.
"Questa medaglia, che si aggiunge all'oro individuale di Bianca Del Carretto ed all'argento di Paolo Pizzo nella gara maschile, conclude un Europeo da incorniciare per la spada - è il commento del Commissario tecnico della Nazionale di spada, Sandro Cuomo -. Si tratta di risultati che non arrivano per caso, ma sono il frutto del lavoro dei singoli atleti, dei loro maestri e di tutto lo staff. Adesso, con la piena consapevolezza delle nostre potenzialità, possiamo iniziare il lavoro di preparazione ai Campionati del Mondo di Kazan che affronteremo a testa alta, non perché galvanizzati da questo Europeo ma pienamente convinti delle qualità di ciascuno dei nostri atleti e dell'intero gruppo".

fioretto femminile paralimpico podio strasburgo

Ma la sesta giornata degli Europei Strasburgo2014 rimarrà agli annali della scherma azzurra. E' giunta infatti la prima medaglia d'oro in una prova a squadre di scherma paralimpica. A scrivere la storia è la Nazionale di fioretto femminile paralimpica. Loredana Trigilia, Andreea Mogos e Beatrice "Bebe" Vio si trasformano in "dream team" e, da outsider

, alla loro prima volta in una gara a squadre femminile, superano la concorrenza e salgono sul tetto d'Europa.  
Le tre azzurre hanno iniziato la loro giornata superando ai quarti la Grecia per 45-16. In semifinale ad attendere l'Italia vi l'ostica Russia. Dopo un assalto attento e giocato stoccata su stoccata, ad avere le porte aperte per la finale sono le azzurre con la chiusura di Loredana Trigilia col definitivo 45-34.
La finale vede le portacolori italiane affrontare l'Ucraina. Le gialloblu si portano subito in vantaggio e conducono tutto il match sino a quando, nella penultima frazione, Beatrice "Bebe" Vio infligge un sonoro 9-1 alla propria avversaria di match e lascia in vantaggio l'Italia nelle mani di Loredana Trigilia. L'esperta e plurititolata fiorettista azzurra chiude i conti col definitivo 45-40, dando il via ai festeggiamenti, coronati anche da un messaggio di grande soddisfazione giunto direttamente dal Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli. "Queste ragazze non finiscono mai di stupire, hanno compiuto un percorso straordinario - ha commentato il vertice del CIP -Complimenti a tutti, alla Federazione Scherma ed all'intero staff tecnico. Hanno costruito un gruppo fantastico".

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - SPADA FEMMINILE - PROVA A SQUADRE - Strasburgo, 12 Giugno 2014
Finale
Romania b. Russia 38-34

Finale 3°-4° posto
ITALIA b. Estonia 45-42

Semifinali
Russia b. Estonia 43-31
Romania b. ITALIA 29-24

Quarti
Russia b. Polonia 34-33
Estonia b. Svizzera 45-23
ITALIA b. Ungheria 34-26
Romania b. Ucraina 45-31

Tabellone delle 16
ITALIA b. Finlandia 45-29

Classifica (14): 1. Romania, 2. Russia, 3. ITALIA, 4. Estonia, 5. Ungheria, 6. Polonia, 7. Svizzera, 8. Ucraina.

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - FIORETTO FEMMINILE - PARALIMPICO - PROVA A SQUADRE - Strasburgo, 12 Giugno 2014
Finale
ITALIA b. Ucraina 45-40

Finale 3°-4° posto
Russia b. Francia 45-27

Semifinali
ITALIA b. Russia 45-34
Ucraina b.Francia 45-39

Quarti

ITALIA b. Grecia 45-16

Classifica (5): 1. ITALIA, 2. Ucraina, 3. Russia, 4. Francia, 5. Grecia

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - MEDAGLIERE - ASSOLUTI
1. ITALIA: 2 o. - 2 a. – 3 b. - TOT. 7
2. Russia: 1 o. - 4 a. - 3 b. - TOT. 8
3. Ungheria: 1 o - 0 a. - 1 b. - TOT. 2
3. Svizzera: 1 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 2
3. Romania: 1 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 2
5. Gran Bretagna: 1 o. - 0 a. - 0 b. - TOT. 1
5. Ucraina: 1 o. - 0 a. - 0 b. - TOT. 1
7. Francia: 0 o. - 1 a. - 3 b. - TOT. 4
8. Spagna: 0 o. – 1 a. – 0 b. – TOT. 1
9. Grecia: 0 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 1
9. Germania: 0 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 1

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - MEDAGLIERE DETTAGLIATO - COMPLESSIVO - ITALIA
Totale: 11

Oro - 4: Elisa Di Francisca (fioretto femminile), Bianca Del Carretto (spada femminile) - Beatrice Vio (fioretto femminile paralimpico cat. B), Fioretto femminile paralimpico (Squadra - Trigilia, Vio, Mogos); 
Argento - 2: Martina Batini (fioretto femminile), Paolo Pizzo (spada maschile);
Bronzo - 5: Valentina Vezzali (fioretto femminile), Rossella Gregorio (sciabola femminile), William Russo (spada maschile paralimpica cat. C), Loredana Trigilia (sciabola femminile cat. A), Spada femminile (Squadra - Del Carrettto, Fiamingo, Quondamcarlo, Navarria);

EUROPEI STRASBURGO2014 - VII GIORNATA - FIORETTO MASCHILE: ARGENTO PER L'ITALIA. SCIABOLA FEMMINILE: AZZURRE STOP AI QUARTI

medaglia fioretto maschile argento strasburgoSTRASBURGO - Arriva l'ottava medaglia per l'Italia ai Campionati Europei Strasburgo2014, la dodicesima sommando anche le quattro conquistate sulle pedane paralimpiche.
E' l'argento conquistato dalla Nazionale di fioretto maschile al termine della settima giornata di gare.

Il quartetto azzurro composto da Andrea Baldini, Andrea Cassarà, Valerio Aspromonte e Giorgio Avola, è uscito sconfitto per 45-41 dalla finale contro i padroni di casa della Francia, galvanizzati dal supporto del pubblico amico.
Gli azzurri, dopo essere stati in svantaggio per oltre metà match, hanno provato a rimontare con Giorgio Avola, poi Valerio Aspromonte, subentrato nel penultimo parziale ad Andrea Cassarà, ed infine con Andrea Baldini. Sebbene i parziali siano stati positivi nel computo singolo, sono stati i "cugini" transalpini ad arrivare a quota 45 conquistando la medaglia d'oro ed il titolo continentale.
Il quartetto italiano, nel suo percorso di gara, aveva vinto il match dei quarti contro l'Ungheria col netto punteggio di 45-21 ed aveva superato in semifinale la Polonia per 45-39.

La Francia si è rivelata essere "bestia nera" di giornata, avendo fermato ai quarti la corsa dell'altra Nazionale azzurra impegnata nel penultimo giorno di gara: quella di sciabola femminile.
Il quartetto composto da Rossella Gregorio, reduce dalla medaglia di bronzo conquistata nell'individuale, Irene Vecchi, Ilaria Bianco e Lucrezia Sinigaglia, infatti è stato superato col punteggio di 45-40 dalle transalpine. L
e azzurre hanno poi concluso al sesto posto finale, dopo aver vinto per 45-33 contro la Spagna ed essere state sconfitte per 45-44 dalla Polonia nel tabellone dei piazzamenti.

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - FIORETTO MASCHILE - PROVA A SQUADRE - Strasburgo, 13 Giugno 2014
Finale
Francia b. ITALIA 45-41

Finale 3°-4° posto
Russia b. Polonia 45-28

Semifinali
ITALIA b. Polonia 45-39
Francia b. Russia 45-35

Quarti
ITALIA b. Ungheria 45-21
Polonia b. Germania 45-35
Russia b. Gran Bretagna 45-42
Francia b. Repubblica Ceca 45-27

Classifica (14): 1. Francia, 2. ITALIA, 3. Russia, 4. Polonia, 5. Germania, 6. Gran Bretagna, 7. Ungheria, 8. Repubblica Ceca.

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - SCIABOLA FEMMINILE - PROVA A SQUADRE - Strasburgo, 13 Giugno 2014
Finale 
Russia b. Francia 45-43

Finale 3°-4° posto
Ucraina b. Ungheria 45-39

Semifinali
Russia b. Ungheria 45-41
Francia b. Ucraina 45-30

Quarti
Russia b. Germania 45-32
Ungheria b. Polonia 45-43
Francia b. ITALIA 45-40
Ucraina b. Spagna 45-43

Tabellone Piazzamenti
Finale 5°-6° posto
Polonia b. ITALIA 45-44

Tabellone 5°-8° posto
Polonia b. Germania 45-27
ITALIA b. Spagna 45-33

Classifica: 1. Russia, 2. Francia, 3. Ucraina, 4. Ungheria, 5. Polonia, 6. ITALIA, 7. Spagna, 8. Germania

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - MEDAGLIERE - ASSOLUTI

1. Russia: 2 o. - 4 a. - 4 b. - TOT. 10

2. ITALIA: 2 o. - 3 a. – 3 b. - TOT. 8

3. Francia: 1 o. - 2 a. - 3 b. - TOT. 6

4. Ucraina: 1 o. - 1 a. - 0 b. - TOT. 2

5. Ungheria: 1 o - 0 a. - 1 b. - TOT. 2

5. Svizzera: 1 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 2

5. Romania: 1 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 2

6. Gran Bretagna: 1 o. - 0 a. - 0 b. - TOT. 1

7. Spagna: 0 o. – 1 a. – 0 b. – TOT. 1

8. Grecia: 0 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 1

9. Germania: 0 o. - 0 a. - 1 b. - TOT. 1

CAMPIONATI EUROPEI STRASBURGO2014 - MEDAGLIERE DETTAGLIATO - COMPLESSIVO - ITALIA

Totale: 12

Oro - 4: Elisa Di Francisca (fioretto femminile), Bianca Del Carretto (spada femminile) - Beatrice Vio (fioretto femminile paralimpico cat. B), Fioretto femminile paralimpico (Squadra - Trigilia, Vio, Mogos);

Argento - 3: Martina Batini (fioretto femminile), Paolo Pizzo (spada maschile), Fioretto maschile (Squadra - Baldini, Cassarà, Avola, Aspromonte)

Bronzo - 5: Valentina Vezzali (fioretto femminile), Rossella Gregorio (sciabola femminile), William Russo (spada maschile paralimpica cat. C), Loredana Trigilia (sciabola femminile cat. A), Spada femminile (Squadra - Del Carrettto, Fiamingo, Quondamcarlo, Navarria);

EUROPEI STRASBURGO2014 - DELEGAZIONE AZZURRA ACCOLTA ALL'EUROPARLAMENTO

Parlamento Europeo -1 1STRASBURGO - Giornata di visite istituzionali per la delegazione italiana agli Europei di Strasburgo.
Invitati dall'ambasciatore Manuel Jacoangeli, rappresentante permanente d'Italia  presso il consiglio d'Europa, il capo delegazione Paolo Azzi ed un gruppo di atleti e tecnici azzurri, sono stati accolti presso il Parlamento Europeo.

Gli azzurri hanno così potuto respirare la particolare atmosfera cordiale e aperta che caratterizza il luogo e, soprattutto, ammirarne l'edificio che ospita i lavori dell’EuroParlamento.
Atleti e tecnici presenti hanno visitato dapprima le sale dei Gruppi Parlamentari e che accolgono le varie sessioni di lavoro ed, infine, l’Emiciclo più grande del Mondo e dove vengono ratificate le direttive e le decisioni della Commissione europea.

Assieme agli azzurri, a visitare il palazzo dell’istituzione continentale, anche una scolaresca di Pavia, in viaggio a Strasburgo, per un progetto finanziato con fondi europei. Gli studenti hanno approfittato dell'occasione per fare fotografie e chiedere autografi ai campioni azzurri, promettendo di raggiungerli, nei prossimi giorni, sul luogo di gara per sostenerli con il loro tifo.

Ultimo atto della visita è stato il saluto dell'ambasciatore Manuel Jacoangeli il quale, dopo aver visto alcune finali dei giorni scorsi, si è complimentato con i medagliati ed ha colto l'occasione per formulare il suo in bocca al lupo agli atleti azzurri.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito